Consip, nel 2019 utile in forte crescita a 7,4 milioni

Martedì 29 Settembre 2020

L'assemblea degli azionisti di Consip - controllata al 100% dal ministero dell'Economia e Finanze - ha approvato il bilancio relativo all'esercizio 2019 che espone tutti gli indicatori economici, operativi e produttivi in forte crescita.

L'utile di esercizio è passato dagli 800mila euro del 2016 ai 7,4 milioni del 2019 (+837%), complessivamente oltre 18 milioni nel triennio. È aumentato il valore della produzione pari a 69,5 milioni di euro (+23% rispetto al 2016) e il margine operativo lordo pari a 12,2 milioni di euro (+358% sul 2016).

Migliorata la gestione operativa in termini di acquisti della Pa su strumenti Consip che, a fine 2019, sono stati 14,9 miliardi di euro (+82% sul 2016). Segno della crescente fiducia che amministrazioni (più di 685.000 ordini) e imprese (oltre 136.000) ripongono in Consip. Il tutto si traduce in un risparmio annuo di spesa per la Pa pari a 3,3 miliardi di euro (+11% rispetto al 2016).

A fine 2019, il valore delle gare bandite è stato pari a 12,5 miliardi di euro (+149% sul 2016) pari a 83 gare pubblicate per 322 lotti (+55% rispetto al 2016), con una offerta articolata in tutti i settori merceologici (sanità, informatica, energia, etc.). Il valore delle gare aggiudicate è di 7,1 miliardi di euro (+58% sul 2016) pari a 79 gare aggiudicate per 183 lotti (+13% sul 2016), a confermare la sempre maggiore attenzione di Consip verso le PMI e la risoluzione delle problematiche su gare ad alta sensibilità.

"Eccellenti risultati che sono il frutto di un articolato e complesso lavoro, sviluppato lungo tutto il triennio 2017-2019 e volto alla completa revisione del modello industriale della Società, per riposizionarne strategie di sviluppo esterne e modelli di produzione interni", commenta l'amministratore selegato di Consip, Cristiano Cannarsa.
 

Ultimo aggiornamento: 20:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA