Cbs e Viacom tornano insieme per contrastare Netflix

Mercoledì 14 Agosto 2019
(Teleborsa) - E' stata annunciata una maxi fusione nel settore media, quella tra Cbs e Viacom che hanno deciso di tornare insieme per battere l'agguerrita concorrenza di Netflix, Disney, Comcast ed AT&T.

Nascerà un vero e proprio colosso dell'intrattenimento con ricavi da oltre 28 miliardi di dollari, che si chiamerà ViacomCBS. Entrando nei dettagli tecnici della fusione si rileva che gli attuali soci di Cbs controlleranno il 61% circa della nuova azienda mentre quelli di Viacom il 39%. Lo scambio è in azioni: ogni azione di Classe A di Viacom con potere di voto e ogni azione di Classe B senza potere di voto saranno convertite, rispettivamente, in 0,59625 titoli di Classe A con potere di voto e di Classe B senza potere di voto di Cbs.

Bob Bakish, Presidente e Amministratore Delegato di Viacom, assumerà la carica di Presidente e AD della nuova realtà mentre Joe Ianniello, Presidente e AD ad interim di Cbs, diventerà Presidente e AD di tutti gli asset a marchio Cbs.
Shari Redstone, figlia del tycoon Sumner, presiederà il Consiglio di Amministrazione.

Il closing dell'operazione è stimato per la fine del 2019. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il percorso ad ostacoli dei turisti della Capitale

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma