Cartelle esattoriali, scatta il rinvio di trenta giorni. Mini proroga per Rottamazione

Cartelle esattoriali, scatta il rinvio di trenta giorni. Mini proroga per Rottamazione
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 1 Dicembre 2021, 09:00

(Teleborsa) - Scatta la proroga delle cartelle esattoriali, che concede trenta giorni in più per saldare i debiti con il fisco, ed il mini rinvio della Rottamazione ter e del Saldo e Stralcio, che dovevano scadere ieri 30 novembre. E' quanto previsto dagli emendamenti al decreto fiscale approvati dalla Commissione Finanze del Senato.

Proroga cartelle: 30 giorni in più

Per le cartelle diverse da rottamazione e saldo e stralcio, notificate dal 1° settembre al 31 dicembre 2021 ci sono trenta giorni in più per il pagamento, poiché il termine è slittato da 150 a 180 giorni (sei mesi).

Un termine ancora più lungo quindi rispetto all'ordinario, visto che in tempi normali, le cartelle devono essere saldate entro 60 giorni, dopodiché parte l'iter per la riscossione ed iniziano a maturare gli interessi.

Mini rinvio Rottamazione

Un altro emendamento ha disposto invece un mini rinvio per il pagamento delle rate della Rottamazione ter, che sarebbe dovuto avvenire entro il 30 novembre. Invece, il termine è stato spostato al 9 dicembre, una decina di giorni in più, che diventa poi il 14 dicembre con i cinque giorni di tolleranza previsti.

Il rinvio riguarda le cartelle della Rottamazione e del saldo e stralcio sospese durante la pandemia,dall'8 marzo 2020 al 31 agosto 2021, che l'Agenzia delle Entrate a iniziato ad inviare dal 1° settembre.

Remissione in termini per avvisi bonari

Passata anche la remissione in termini per gli avvisi bonari e le comunicazioni di irregolarità, che l'Amministrazione invia ai contribuenti quando trova delle irregolarità nelle dichiarazioni dei redditi. Questi si porranno pagare in più tempo fino al 16 gennaio 2022 o ain quattro rate mensili di pari importo a decorrere dal 16 gennaio 2022

© RIPRODUZIONE RISERVATA