Conti pubblici, nei primi sei mesi il fabbisogno cala di 7,9 miliardi

Lunedì 1 Luglio 2019
Buona notizie dal fronte della spesa pubblica. Nel mese di giugno 2019 il saldo del settore statale si è chiuso, in via provvisoria, con un fabbisogno di 800 milioni, in diminuzione di circa 2,5 miliardi rispetto al corrispondente mese dello scorso anno (3,305 miliardi). Lo rende noto il ministero dell'Economia.

Il fabbisogno del primo semestre dell'anno in corso presenta un valore pari a 33,374 miliardi, in riduzione di circa 7,9 miliardi rispetto a quello registrato nel periodo gennaio-giugno 2018. Il risultato di giugno - commenta il Tesoro - ha beneficiato di un aumento degli incassi per circa 1,7 miliardi cui ha contribuito in misura significativa il buon andamento degli incassi fiscali tramite F24 per circa 700 milioni e il versamento dell'ulteriore dividendo da parte della Cassa Depositi e Prestiti per 805 milioni. Al risultato positivo ha contribuito una contrazione dei pagamenti di circa 800 milioni, dovuta principalmente ai minori prelevamenti dai conti di tesoreria intestati agli Enti territoriali e a una minore spesa per interessi sui titoli di Stato.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Con la febbre in aeroporto non si finisce in quarantena

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma