Brillano i mercati europei

Martedì 2 Giugno 2020
(Teleborsa) - Tutte positive le principali Borse del Vecchio Continente. Nel frattempo sulla piazza americana lo S&P-500 si muove poco sopra la parità dello 0,24%.

L'Euro / Dollaro USA mostra un timido guadagno, con un progresso dello 0,41%. Sessione debole per l'oro, che scambia con un calo dello 0,36%. Pioggia di acquisti sul petrolio (Light Sweet Crude Oil), che mostra un guadagno del 2,45%.

Invariato lo spread, che si posiziona a +192 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si attesta all'1,51%.

Tra i listini europei effervescente Francoforte, con un progresso del 3,75%, ben impostata Londra, che mostra un incremento dello 0,87%, e incandescente Parigi, che vanta un incisivo incremento del 2,02%.

Scambi in forte rialzo per la Borsa milanese, con il FTSE MIB, che sta mettendo a segno un guadagno del 2,42%; sulla stessa linea, in forte aumento il FTSE Italia All-Share, che con il suo +2,32% avanza a quota 20.734 punti. Effervescente il FTSE Italia Mid Cap (+1,66%), come il FTSE Italia Star (0,8%).

In luce sul listino milanese i comparti petrolio (+4,11%), materie prime (+4,11%) e beni per la casa (+3,09%).

In fondo alla classifica, sensibili ribassi si manifestano nel comparto vendite al dettaglio, che riporta una flessione di -0,43%.

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, in primo piano Unipol, che mostra un forte aumento del 5,92%.

Decolla ENI, con un importante progresso del 5,17%.

In evidenza Leonardo, che mostra un forte incremento del 4,36%.

Svetta Buzzi Unicem che segna un importante progresso del 4,24%.

I più forti ribassi, invece, si verificano su Diasorin, che continua la seduta con -1,43%.

Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, OVS (+7,72%), Technogym (+6,23%), Enav (+5,75%) e Interpump (+4,95%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Banca Farmafactoring, che continua la seduta con -4,87%.

Vendite a piene mani su Carel Industries, che soffre un decremento del 3,60%.

Pessima performance per ERG, che registra un ribasso del 2,20%.

Sotto pressione Zignago Vetro, che accusa un calo dell'1,90%. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani