SPREAD

Borse europee chiudono positive tranne Londra

Martedì 15 Ottobre 2019
Le Borse europee accelerano nel finale insieme a Wall Street fra le voci di un accordo vicino tra il Regno Unito e la Ue sulla Brexit. Londra ha azzerato le perdite (+0,02%) con la sterlina sempre forte mentre Francoforte e Parigi salgono di oltre l'1,4% e Milano dell'1,3 per cento.

Piazza Affari attenta alle stime del Fmi, come peraltro le altre piazze finanziarie, e alla manovra in arrivo chiude così in rialzo  sostenuta dal rally dell'industriale Pirelli (+3,5%), del tecnologico Stm (+2,45%) e dalle banche guidate da Unicredit (+3,18%) con lo spread in lieve calo a 135 punti base: Banco Bpm (+2,8%), Fineco (+2,71%), Bper (+2,15%) e Mediobanca (+2,08%).

In fondo al listino arretrano Juventus (-1,15%) e i difensivi Italgas (-0,73%) e Snam con A2a (-0,53% entrambi). Fuori dal Ftse Mib Mediaset sale dell'1,69% mentre Vivendi cambia la strategia legale. Ritraccia Gedi (-1,88% a 0,28 euro)
dopo il balzo della vigilia con la lite in famiglia per il gruppo editoriale e fanno un passo indietro di Cir (-0,53%) e Cofide (-0,44%).  Ultimo aggiornamento: 19:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Sturni, Stefàno e Frongia: la corsa nel M5S che verrà

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma