Borse europee in rally

Venerdì 13 Dicembre 2019
(Teleborsa) - Il bilancio è positivo per i listini azionari europei. Giornata rialzista anche per Piazza Affari.

Nessuna variazione significativa per l'Euro / Dollaro USA, che scambia sui valori della vigilia a 1,118. Poco mosso l'oro, che scambia sui valori della vigilia a 1.470,7 dollari l'oncia. Seduta positiva per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che mostra un guadagno dell'1,17%.

Lo Spread migliora, toccando i +146 punti base, con un calo di 4 punti base rispetto al valore precedente, con il rendimento del BTP decennale pari all'1,22%.

Tra i listini europei Francoforte avanza dell'1,17%, su di giri Londra (+1,8%), e si muove in territorio positivo Parigi, mostrando un incremento dell'1,11%.

Piazza Affari continua la sessione in rialzo, con il FTSE MIB che avanza a 23.559 punti, continuando la scia rialzista evidenziata da quattro guadagni consecutivi, innescata martedì scorso; sulla stessa linea, il FTSE Italia All-Share avanza in maniera frazionale, arrivando a 25.714 punti. Senza direzione il FTSE Italia Mid Cap (-0,15%), come il FTSE Italia Star (-0,2%).

Risultato positivo a Piazza Affari per i settori tecnologia (+2,73%), beni industriali (+1,04%) e viaggi e intrattenimento (+0,97%).

Tra i più negativi della lista di Milano, troviamo i comparti sanitario (-1,58%) e alimentare (-0,93%).

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo CNH Industrial (+3,50%), STMicroelectronics (+3,14%), Juventus (+3,12%) e Unipol (+2,13%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Amplifon, che prosegue le contrattazioni a -2,64%.

Affonda Diasorin, con un ribasso del 2,25%.

Calo deciso per Poste Italiane, che segna un -1,3%.

Sotto pressione Mediobanca, con un forte ribasso dell'1,14%.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, Datalogic (+2,98%), Interpump (+1,80%), Fincantieri (+1,64%) e Credito Valtellinese (+1,40%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su OVS, che prosegue le contrattazioni a -3,64%.

Crolla Tinexta, con una flessione del 2,60%.

Vendite a piene mani su Inwit, che soffre un decremento del 2,40%.

Soffre IREN, che evidenzia una perdita dell'1,76%.

(Foto: © Luca Ponti | 123RF) © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Sui bus e la metro di Roma le voci parlano strano: fermate “Gnogno” e “Megabyte 1”

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma