Borse europee centrano rimbalzo, occhi su Fed e Ucraina

Borse europee centrano rimbalzo, occhi su Fed e Ucraina
2 Minuti di Lettura
Martedì 25 Gennaio 2022, 13:45

(Teleborsa) - Le principali borse europee tagliano il traguardo di metà seduta in territorio positivo, con gli investitori che restano tuttavia cauti per i rischi geopolitici legati alla crisi Ucraina e alle decisioni della Federal Reserve attese per domani.

Sul mercato valutario, sessione debole per l'Euro / Dollaro USA, che scambia con un calo dello 0,48%. L'Oro continua la seduta poco sotto la parità, con un calo dello 0,21%. Prevale la cautela sul mercato petrolifero, con il petrolio (Light Sweet Crude Oil) che continua la seduta con un leggero calo dello 0,54%.

Lo Spread fa un piccolo passo verso il basso, con un calo dell'1,34% a quota +140 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta all'1,27%.

Tra i listini europei Francoforte avanza dello 0,56%, bilancio decisamente positivo per Londra, che vanta un progresso dello 0,87%, e buona performance per Parigi, che cresce dello 0,83%. Lieve aumento per la Borsa di Milano, che mostra sul FTSE MIB un rialzo dello 0,31%; sulla stessa linea, il FTSE Italia All-Share procede a piccoli passi, avanzando a 28.392 punti.
In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo Tenaris (+2,99%), A2A (+2,65%), ENI (+2,41%) e Unicredit (+2,33%), quest'ultima ha sottoscritto un minibond da 2 milioni di Nord Fluid.

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Leonardo, che prosegue le contrattazioni a -4,21% nel giorno in cui la concorrente americana Lockheed Martin annuncerà i conti del periodo.

Spicca la prestazione negativa di Nexi, che scende del 2,20%.

Lettera su Azimut, che registra un importante calo del 2,19%.

Affonda DiaSorin, con un ribasso del 2,00%.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, Juventus (+4,09%), Banca Ifis (+2,74%), El.En (+2,42%) e Saras (+2,06%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Mutuionline, che ottiene -4,95%.

Crolla Tod's, con una flessione del 2,48%.

Biesse scende dell'1,67%.

Calo deciso per Piaggio, che segna un -1,6%.

© RIPRODUZIONE RISERVATA