Borse europee caute. Focus su BCE e inflazione

Borse europee caute. Focus su BCE e inflazione
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 27 Ottobre 2021, 13:30

(Teleborsa) - Seduta prudente per il listino milanese e per il resto delle Borse europee, mentre la stagione delle trimestrali va avanti a pieno ritmo, sia negli USA sia in Europa. L'attenzione degli investitori resta concentrata sul vertice di domani, giovedì 28 ottobre, del consiglio direttivo della Banca centrale europea.

Sul mercato valutario, stabile l'Euro / Dollaro USA, che continua la sessione sui livelli della vigilia e si ferma a 1,16. L'Oro è sostanzialmente stabile su 1.789,7 dollari l'oncia. Perde terreno il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che scambia a 83,52 dollari per barile, con un calo dell'1,33%.

Sui livelli della vigilia lo spread, che si mantiene a +106 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona allo 0,90%.

Tra le principali Borse europee tentenna Francoforte, che cede lo 0,25%, ferma Londra, che segna un quasi nulla di fatto, e sostanzialmente debole Parigi, che registra una flessione dello 0,23%. Il listino milanese continua la seduta poco sotto la parità, con il FTSE MIB che lima lo 0,40%, spezzando la catena positiva di tre consecutivi rialzi, iniziata venerdì scorso; sulla stessa linea, si posiziona sotto la parità il FTSE Italia All-Share, che retrocede a 29.509 punti.
Tra i best performers di Milano, in evidenza Enel (+1,26%), Interpump (+0,80%) e Mediobanca (+0,77%) che ha appena annunciato i risultati del primo trimestre dell'esercizio 2021-2022.

Debole, invece, Saipem, che ottiene -2,12%.

In rosso BPER, che evidenzia un deciso ribasso del 2,00%.

Spicca la prestazione negativa di CNH Industrial, che scende dell'1,71%.

Buzzi Unicem scende dell'1,51%.

In cima alla classifica dei titoli a media capitalizzazione di Milano, Alerion Clean Power (+12,98%), Brunello Cucinelli (+1,65%), MARR (+1,53%) e SOL (+1,32%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Saras, che continua la seduta con -3,12%.

Vendite a piene mani su doValue, che soffre un decremento del 3,03%.

Pessima performance per Tinexta, che registra un ribasso del 2,61%.

Sessione nera per Mutuionline, che lascia sul tappeto una perdita del 2,47%.

© RIPRODUZIONE RISERVATA