Bonus e Isee, cosa cambia da aprile: dalle bollette di luce e gas all'assegno unico

Aumenta la soglia Isee da 8.265 a 12 mila euro

Bonus sociali e Isee, cosa cambia da aprile: dalle bollette di luce e gas all'assegno unico
di Mario Landi
5 Minuti di Lettura
Venerdì 1 Aprile 2022, 17:43 - Ultimo aggiornamento: 17:47

Bonus sociali e sconti nella bolletta di luce e gas, da aprile cambia la soglia Isee: ma come si traduce questo cambiamento per le famiglie a basso reddito? E come si fa per ottenere i bonus sociali? I nuovi indici del requisito reddituale delle famiglie inseriti dal governo nel decreto Ucraina bis, approvato dal Consiglio dei ministri, vanno dunque a rimodulare la soglia Isee per richiedere e ottenere i bonus sociali, e così oltre cinque milioni di famiglie in Italia potranno accedere alle agevolazioni e ricevere lo sconto in bolletta.

Bollette luce e gas, prezzi giù del 10 per cento dopo un anno e mezzo di rincari. Ma il conto resta salato

INPS, arriva il Portale delle Famiglie per richiesta informazioni e prestazioni

Nuova soglia Isee a 12 mila euro

Con l’aumento della soglia Isee da 8.265 a 12 mila euro, dunque, si estende la platea delle famiglie che possono accedere ai bonus sociali per l’elettricità e il gasI bonus sociali elettrico e gas sono una misura volta a ridurre la spesa sostenuta per la fornitura di energia elettrica e di gas naturale dai nuclei familiari in condizioni di disagio economico o fisico. Sono stati gradualmente introdotti nel corso degli anni dalla normativa nazionale.

Non serve presentare domanda: il riconoscimento delle agevolazioni è automatico. Viene utilizzato il Sistema Informativo Integrato nazionale (Sii), la banca dati che contiene l’elenco completo dei punti di prelievo nazionali e dei dati fondamentali per la gestione dei flussi informativi relativi ai mercati dell’energia elettrica e del gas. Sarà sufficiente presentare la Dichiarazione sostitutiva unica (Dsu) per ottenere un’attestazione Isee per essere riconosciuti come beneficiari dei bonus.

La Dichiarazione va presentata online sul sito dell’Inps, accedendo alla propria area personale MyInps, ma si potrà farsi assistere dai Caf, i Centri di assistenza fiscale. Attraverso il servizio online "Isee precompilato" è possibile acquisire la Dsu precompilata.

Ampliata la platea dei beneficiari dei bonus

Con il decreto Ucraina bis viene alzata a 12 mila euro la soglia Isee per accedere al bonus sociale elettricità e gas, così da ampliare la platea di beneficiari. «Misure straordinarie per tempi straordinari», fa sapere l'Arera, che getta acqua sul fuoco dei prezzi di gas e luce accesi dal caro materie prime e schizzati poi con la guerra in Ucraina e annuncia la prima riduzione dopo 18 mesi: dal primo aprile per le famiglie tipo, e bollette dell'elettricità scenderanno del 10,2% e quelle del gas del 10%.

Nel decreto Ucraina bis, dunque, viene confermata la riduzione dell'Iva sul gas al 5% per il primo trimestre e stanzia le risorse per il potenziamento del bonus sociale per il secondo trimestre alzando, appunto, il limite Isee per accedervi.

Assegno unico: cosa cambia

Circa il 77% dei figli interessati dall'assegno unico beneficiano di un aumento netto dei trasferimenti, che ammonta in media a 672 euro. Ciò si traduce in un incremento medio del reddito disponibile familiare dei beneficiari di circa il 3%. Sono alcuni dei calcoli dell'Ufficio parlamentare di bilancio (Upb) contenuti in un focus sulla misura entrata in vigore questo mese.

Le famiglie più avvantaggiate dalla sua introduzione, spiega l'Upb, sono quelle che nel regime previgente non beneficiavano di assegni familiari e/o delle detrazioni per i figli, ovvero gli autonomi e gli incapienti. Per questa platea il beneficio medio per figlio è di circa 1.200 euro. Poiché l'Assegno si riduce più lentamente al crescere del reddito rispetto agli assegni familiari, i maggiori vantaggi per i lavoratori dipendenti si manifestano per livelli di Isee superiori a 12 mila euro.

La riforma comporta inoltre vantaggi più elevati per le famiglie numerose. Con il nuovo assegno un nucleo monoreddito con capofamiglia lavoratore dipendente con quattro figli e 15.000 euro di Isee riceve circa 1.700 euro in più a figlio rispetto alla situazione previgente. Il vantaggio per figlio scende rispettivamente a 1.250, 1.100 e 1.000 euro per famiglie con tre, due e un figlio.

Inps: arrivate domande per 6,7 milioni di figli

Crescono le domande per l'assegno unico universale. Fino alla fine di marzo sono arrivate all'Inps - si legge in una nota - 4.177.338 domande per 6.774.199 figli. La misura riguarda circa 7 milioni di famiglie per 11 milioni di figli. l'Inps ha completato i pagamenti dell'assegno unico delle domande accolte presentate a gennaio e febbraio, per 4.774.022 figli. L'Istituto sta lavorando per i pagamenti dell'assegno per il mese di aprile, che riguarderanno anche le ulteriori 1.097.079 domande pervenute a marzo, per 1.789.250 figli. Fino al 30 giugno sarà possibile inoltrare la domanda con il riconoscimento di tutti gli arretrati, calcolati a partire dal mese di marzo 2022. Dopo il 30 giugno l'assegno decorrerà dal mese successivo a quello di presentazione e il pagamento è effettuato dal mese successivo a quello di presentazione della domanda. Accedendo al sito www.inps.it nella sezione dedicata all'assegno unico e universale è possibile consultare lo stato delle domande presentate ed eventualmente procedere alla modifica dei dati inoltrati attraverso l'apposita sezione «azioni possibili». Se non si presenta l' Isee si avrà diritto all'importo minimo che è pari a 50 euro al mese per ogni figlio. Per il 2022 è prevista una spesa complessiva di 15,12 miliardi mentre per gli anni successivi si supereranno i 18 miliardi.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA