Bollette, negozio di surgelati Polo Nord costretto a chiudere: «Ci hanno chiesto 27mila euro entro 10 giorni a garanzia»

Sanremo chiesto a titolare valore 4 mensilità. Forse chiude

Sanremo, negozio di surgelati chiude: bollette da 8mila euro al mese, il gestore ci ha chiesto la fideiussione
3 Minuti di Lettura
Venerdì 2 Settembre 2022, 17:21 - Ultimo aggiornamento: 3 Settembre, 13:24

Prima le bollette che sono passate da 2800 euro mensili a 8mila euro, poi è arrivato anche l'obbligo di presentare una fideiussione bancaria da 27mila euro entro 10 giorni da parte del gestore della compagnia elettrica. Per questo il negozio Polo Nord, all'interno del mercato di Sanremo sarà costetto a chiudere.

Lo rivela lo stesso titolare, Sergio Coletta, che pubblica le bollette e la pec ricevute dal gestore sulla sua pagina Facebook: «Cari amici e clienti, abbiamo preso tempo e cercato di resistere e di capire se ci potesse essere un modo meno drastico per sopravvivere, ma purtroppo questo modo non esiste. Quindi vi informiamo che andremo ad esaurimento merce per quanto riguarda i prodotti gelo e vi saremmo davvero molto grati se ci aiutaste nel minor tempo possibile a finirle, perché purtroppo non possiamo sostenere queste spese, grazie se vorrete condividere» è il messaggio pieno di amarezza condiviso da Sergio. 

 

Caro prezzi, aumentano anche latte e caffè: biscotti +10% e zucchero +15%

Chiesta fideiussione di 27mila euro entro 10 giorni 

Coletta ha provato a resistere nonostante i costi aumentati delle bollette. Ma poi la Pec del gestore lo ha messo in ginocchio: lo invitano a presentare una fideiussione bancaria di importo pari a quattro volte la mensilità di luglio. In totale, circa 27mila euro, entro 10 giorni. In caso contrario, dal primo ottobre scatterà la risoluzione del contratto.

«Sto provando a contattare il mio fornitore del servizio - spiega Coletta - ma mi sembra così assurdo. Specie per il fatto che abbiamo sempre pagato. Anche il mio commercialista dice di non aver mai sentito un caso del genere, prima d'ora». Il problema oltretutto è che, secondo Coletta, non sarebbero sufficienti dieci giorni per ottenere la fideiussione.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA