Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Bollette a 28 giorni, l'Agcom averte di nuovo le compagnie: «I rimborsi devono essere automatici»

Bollette a 28 giorni, l'Agcom averte di nuovo le compagnie: «I rimborsi devono essere automatici»
1 Minuto di Lettura
Lunedì 19 Agosto 2019, 15:45 - Ultimo aggiornamento: 16:09

Bollette a 28 giorni, nuovo intervento dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (Agcom). Il garante ha avviato una procedura sanzionatoria contro le compagnie telefoniche che avrebbero pubblicato istruzioni e modalità per la richiesta di rimborso per l'annosa vicenda delle fatture a 28 giorni non corrette.

I cittadini infatti non dovrebbero fare assolutamente nulla per ottenere i rimborsi. Il pronunciamento del Consiglio di Stato è stato estremamente chiaro in questo senso, riconoscendo una volta per tutte il criterio automatico da adottare per l'erogazione dei rimborsi a cui gli utenti hanno diritto. Agcom conferma quindi che la delibera sui rimborsi va interpretata dalla compagnie riconoscendo i rimborsi in automatico. 

Federconsumatori ha fatto sapere che, se le compagnie continueranno ad agire in questo modo, si avvieranno interventi di carattere legale per garantire il rispetto delle norme e il diritto dei cittadini a ottenere, senza alcun ostacolo o vessazione, quanto loro riconosciuto.



 

© RIPRODUZIONE RISERVATA