Bnl, nel semestre utile lordo in crescita a 218 milioni

Elena Goitini, ad Bnl
1 Minuto di Lettura
Venerdì 30 Luglio 2021, 10:45 - Ultimo aggiornamento: 17:19

Bnl (gruppo Bnp Paribas) ha chiuso il secondo trimestre dell'anno con un aumento dell'utile lordo a 120 milioni di euro (+27,1%). Nel semestre l'utile ante imposte si attesta invece a 218 milioni di euro, in considerevole aumento (37,6%) rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Lo si legge nella nota sui risultati del gruppo francese nella quale si sottolinea che i risultati di Bnl sono in crescita, grazie al miglioramento dell’attività commerciale.

Gli impieghi sono saliti dell'1,1% trainati soprattutto dall’aumento dei crediti erogati alla clientela retail. Al netto dei crediti deteriorati, l’aumento degli impieghi è del 2,9%. I depositi hanno visto una crescita del 13,1%. Il margine di intermediazione è in aumento del 3,1% a 669 milioni di euro. Il margine di interesse è in calo del 2%, con l’impatto del contesto di tassi bassi parzialmente compensato dall’effetto della crescita dei volumi. Le commissioni aumentano dell’11% rispetto al secondo trimestre 2020, grazie alla crescita molto intensa delle commissioni finanziarie, sostenute dall’aumento delle transazioni e della raccolta indiretta. Aumentano del 3% le spese operative (a 435 milioni) guidate dal recupero delle attività e nonostante l'impatto delle misure di prepensionamento come Quota 100 . 

© RIPRODUZIONE RISERVATA