Bellanova: garantire libera circolazione beni essenziali

Martedì 17 Marzo 2020
(Teleborsa) - "Stiamo lavorando con la Commissione Europea e gli altri Paesi perchè intanto bisogna garantire la libera circolazione dei beni e servizi essenziali, siano prodotti alimentari e della pesca, siano attrezzature mediche e protettive. In questo momento c'è assolutamente bisogno di garantirlo. Quei Paesi e quelle organizzazioni che si stanno frapponendo a questa libera circolazione delle merci stanno commettendo azione di grave slealtà nella competizione. Le parole che sono arrivate dalla Commissaria Europea danno fiducia, su queste dobbiamo costruire nelle prossime ore un'azione condivisa da parte di tutti i Paesi europei". Lo ha detto a Sky TG24 il Ministro dell'Agricoltura, Teresa Bellanova.


La Ministra ha anche parlato del varo del decreto cura Italia: "L'intervento non è risolutivo, punta a dire alle persone che non sono sole. Adesso dobbiamo cominciare a immaginare interventi più strutturali, perchè usciremo bene da questa situazione ma avremo la necessità di maggiori interventi per sostenere il sistema produttivo e il lavoro, la competitività del nostro Paese".

"Tra gli interventi - ha proseguito Bellanova - abbiamo anche scelto di investire 50 milioni di euro per pensare alle persone che hanno maggiori difficolta. Alimentare il fondo degli indigenti in questo momento è una scelta che contrasta quell'idea di chi pensa che la vita delle persone anziane vale di meno. Dobbiamo farci carico di dare fiducia ai giovani, di sostenere il futuro delle nuove generazioni, ma anche di dare il segnale alle persone più anziane e quelle più fragili che lo Stato è a fianco a loro e non lascia da solo nessuno". © RIPRODUZIONE RISERVATA