Banche, pagamenti digitali si confermano in forte crescita (+22%)

Banche, pagamenti digitali si confermano in forte crescita (+22%)
2 Minuti di Lettura
Lunedì 21 Novembre 2022, 12:00
(Teleborsa) - Pagamenti digitali ancora in crescita in Italia anche dopo la crisi Covid: crescono sia quelle online, sia le transazioni con carta di credito o debito e soprattutto quelle contactless. Lo rivela una ricerca dell'ABI presentata in occasione di un seminario sui pagamenti digitali a Firenze.

Nel primo semestre di quest'anno si è registrata una crescita del 22% dopo l'aumento del 24% registrato nel 2021. Crescita più forte per i pagamenti contactless, che fanno un balzo del 49% e per smartphone e smartwatch con un aumento che arriva al 139%.

Pur restando l'Italia fra gli ultimi in UE per diffusione dei pagamenti digitali in alternativa al contante - terz'ultimo prima di Bulgaria e Romania con 168 operazioni contro una media europea di 333 - l'incremento registrato negli ultimi due anni è superiore a quello della media europea.

Il "ritardo" italiano nei pagamenti digitali - spiega lABI - è dovuto non solo ad aspetti fiscali, ma anche ad abitudini ed aspetti culturali, che sono stati in parte abbattuti con il Covid e misure come il cashback.

Il minor utilizzo delle carte non sembra invece dipendere dai divari della diffusione delle stesse (una media di 1,5 in Italia contro 1,9 in Ue) o dal numero di POS (70 ogni mille abitanti contro una media di 39). Il maggior ricorso ai pagamenti digitali e all'home bankig sta convincendo le banche ad investire di più sulla sicurezza, con una spesa del settore di 350 milioni di euro del settore ed il 91% degli istituti che prevede un aumento.
© RIPRODUZIONE RISERVATA