SPREAD

Banche in calo a Piazza Affari

Venerdì 22 Marzo 2019
Chiusura di settimana in affanno per tutte le Piazze europee, compresa Milano (Ftse Mib -1,38% a 21.078 punti). A pesare l'incertezza sull'iter della Brexit e la contrazione dell'indice pmi dell'Eurozona ma anche di Francia e Germania. Un andamento che ha riportato lo spread tra Btp e Bund a risalire a 250 punti base (a fine giornata a 248) dopo che il
tasso del titolo decennale tedesco è tornato sotto zero per la prima volta dal 2016. A Piazza Affari sotto pressione
soprattutto le banche con Unicredit che cede il 4,53%, Banco Bpm il 4,35%, Ubi il 4,48%, Intesa Sanpaolo il 2,64% e Mps il 2,12%.

I titoli bancari sono stati colpiti anche dalla copertura avviata da Credit Suisse che resta ancora cauta sul settore, convinta che gli istituti di credito italiani potrebbero incontrare difficoltà sui proventi da interessi e i problemi legati alla qualità degli asset. Credit Suisse ha avviato la copertura sul titolo Intesa Sanpaolo (-2,44%) a "underperform" con target price a 1,8 euro. Giudizio "neutral" per Unicredit (-3,02%) e prezzo obiettivo 13,3 euro.

  Ultimo aggiornamento: 19:34 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Chiamare il 112 svedese e scoprire che è peggio di quello di Roma

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma