Autostrade, sconto sul pedaggio per chi resta imbottigliato in fila

Un’app avviserà dei ritardi per i cantieri

Autostrade, sconto sul pedaggio per chi resta imbottigliato in fila
di Rosario Dimito
4 Minuti di Lettura
Mercoledì 23 Febbraio 2022, 07:15 - Ultimo aggiornamento: 10:43

Autostrade per l'Italia importa le tariffe dinamiche già applicate in Cile sul raccordo anulare di Santiago dal Grupo Costanera, controllato da Atlantia, permettendo agli automobilisti di conoscere in anticipo i tempi di percorrenza in funzione dei cantieri presenti sulla tratta e di conseguenza adeguare le tariffe.

Autostrade, sconti per chi resta in fila

 


Si tratta dello sviluppo del sistema digitale legato all'App di Free To X per il cashback del pedaggio autostradale, relativo alle tratte della rete gestita da Aspi, che prevede rimborsi ai viaggiatori in caso di allungamento dei tempi di percorrenza per i lavori in corso. Ieri, nel corso di una audizione nelle Commissione riunite Ambiente e Trasporti della Camera, l'ad Roberto Tomasi ha spiegato che «in sostanza grazie alla semplice registrazione della targa da parte del cliente, arriverà la notifica direttamente sulla app del rimborso maturato, qualora i tempi di percorrenza si dilatino a causa della presenza dei cantieri previsti nell'ambito del robusto piano di ammodernamento messo in campo da Autostrade per l'Italia».

ASPI: nasce Movyon, primo operatore tecnologico per mobilità innovativa


Dopo il lancio della app in fase sperimentale dal 15 settembre 2021 su tutti gli store, Tomasi ha informato il Parlamento che «fino ad ora ci sono stati 250mila download della App di Free to X e ad oggi stiamo effettuando migliaia di bonifici relativi ai rimborsi maturati fino al 31 dicembre scorso. Dal mese di aprile prevediamo ulteriori 750mila utenti che potranno usufruire del cashback grazie all'estensione del servizio agli autotrasportatori appartenenti ai Consorzi: si prevede quindi a breve un totale di circa 1 milione di utenti. Dal 15 marzo - ha aggiunto Tomasi - il processo sarà ulteriormente semplificato e automatizzato grazie all'attivazione della sperimentazione di un nuovo sistema di cashback attraverso la sola lettura della targa rivolto ai clienti che pagano il pedaggio con carte di credito o in contanti. Alla fase sperimentale seguirà il lancio definitivo fissato a partire dal 15 aprile».
LA FACILITAZIONE
L'applicazione dà la possibilità di conoscere i tempi stimati per la percorrenza dell'itinerario a partire dalle 12 ore precedenti il viaggio e fino ai 7 giorni successivi, formulando anche proposte di fasce orarie migliori e alternative, in cui decidere di collocare la partenza. Sulle tratte non Aspi la stima dei tempi di percorrenza sarà integrata grazie all'elaborazione dei dati forniti da Google.

Cantieri in autostrada, 14 km di coda sulla A26: la Protezione civile distribuisce acqua agli automobilisti


Questa nuova facilitazione della App dedicata al miglioramento della programmazione degli spostamenti anche in chiave di sostenibilità del viaggio, è frutto di una ulteriore evoluzione dell'intelligenza artificiale alla base della tecnologia dell'applicazione che coniuga, attraverso la medesima piattaforma di gestione, la pianificazione della presenza di cantieri con i tempi standard stagionalmente noti sulla tratta di Aspi interessata dai lavori, restituendo il dato previsionale nel giorno e nella fascia oraria prescelte.
Il piano Aspi prevede complessivamente un impegno economico di 21,5 miliardi entro il 2038, tra investimenti in nuove opere e manutenzioni. Rispetto agli impegni del Pef, ci sono circa 6 miliardi di investimenti pronti per essere cantierizzati.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA