Atlantia convoca un cda straordinario: l'ad Castellucci potrebbe mettere il mandato a disposizione dei soci

Lunedì 16 Settembre 2019 di Rosario Dimito

Sale la tensione attorno al caso Atlantia-Autostrade. A Treviso è in corso dalla mattina il cda di Edizione che dovrebbe assumere decisioni sulle nuove strategia del gruppo soprattutto in relazione alla governance.

Inoltre, secondo quanto risulta a Il Messaggero.it, su richiesta dell'amministratore delegato, Giovanni Castellucci, condivisa dal presidente Cerchiai, sarebbe partita la convocazione per un cda straordinario di Atlantia, da tenersi nel pomeriggio di domani (martedì 17), alle 14.30. Nel corso del cda, l’ad Castellucci potrebbe mettere il suo mandato a disposizione degli azionisti.

Infine, nella tarda mattinata di oggi, si è tenuto un cda straordinario di Aspi per un esame complessivo dopo i provvedimenti cautelari della magistratura su alcuni dirigenti di Spea.

Aspi conferma la sospensione dei due dipendenti finiti al centro dell'indagine sui report falsi sui viadotti. «Il Consiglio di Amministrazione di Autostrade per l’Italia, riunitosi oggi - fa sapere la società - ha confermato la sospensione, decisa lo scorso 14 settembre, da ogni ruolo e mansione dei due dipendenti interessati da provvedimenti cautelari nell’ambito dell’indagine sui viadotti svolta dalla magistratura di Genova.

Il Consiglio ha inoltre confermato l’operazione “Trasparenza Totale” degli atti della Società, con la creazione di uno sportello fisico e uno digitale che consentirà a chiunque abbia un legittimo interesse di accedere agli atti relativi alla gestione della rete e ricevere così la documentazione richiesta.

L’Amministratore Delegato ha riferito in merito alle iniziative già avviate nella seconda metà del 2018 e proseguite nel 2019 riguardanti la verifica della sicurezza dei viadotti, nonché al Piano di ispezioni straordinarie affidato a qualificati soggetti esterni, finalizzato ad asseverare lo stato di sicurezza delle infrastrutture che si intende proseguire con primarie società esterne al Gruppo.

Nel corso della due diligence, che terminerà entro marzo 2020, in nessun caso sono state rilevate situazioni di potenziale rischio statico e inoltre i programmi di intervento delle Direzioni di Tronco sono stati ritenuti idonei a prevenirle. In un’ottica di anticipazione, sono stati già programmati interventi considerevoli, in numero e impegno economico. Il Collegio Sindacale ha inoltre preso atto della messa a regime del nuovo assetto organizzativo con un avvicendamento che ha interessato, tra l’altro, oltre il 50 % delle figure apicali delle direzioni operative».

Ultimo aggiornamento: 20:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma