Aria condizionata in auto, multe fino a 444 euro: ecco quando si rischia la sanzione

È vietato tenere acceso il motore ad auto in ferma o in sosta, con l'aria condizionata accesa

Aria condizionata in auto, multe fino a 444: ecco quando si rischia la sanzione
3 Minuti di Lettura
Venerdì 15 Luglio 2022, 10:54 - Ultimo aggiornamento: 16 Luglio, 13:49

C'è chi scherzando (ma neanche troppo) dice di preferire il tempo trascorso in auto piuttosto che quello per strada. Colpa, neanche a dirlo, del caldo, che nei veicoli è allietato dall'aria condizionata. Già, ma ciò che non tutti sanno è che con quest'ultima si rischia una multa. E anche salata, fino a 444 euro. Infatti è vietato tenere acceso il motore ad auto in ferma o in sosta, con l'aria condizionata accesa. Una mossa, che in realtà non è una novità, per difendere l'ambiente. Via libera, ovviamente, all'aria condizionata se siamo in marcia, ma se ci si ferma a bordo strada per telefonare o per aspettare qualcuno, allora no. 

La norma è stata introdotta nel 2007, modificata nel 2010, e aggiornata anche ad aprile di quest'anno con l'obiettivo di limitare l'inquinamento. E anche le multe non sarebbero certo una novità: a Como un automobilista qualche anno fa fu costretto a pagare 218 euro di sanzione per essersi fermato a lato della carreggiata con motore e aria condizionata accesa mentre faceva una telafonata. La multa quest'anno è passata da un minimo di 223 euro a un massimo di 444 euro

Con sosta si intende «la sospensione della marcia del veicolo protratta nel tempo, con possibilità di allontanamento da parte del conducente», da non confondere quindi con l’«arresto o interruzione» della marcia dovute al traffico (semafori o coda per esempio) e la «fermata» intesa come, codice alla mano, «temporanea sospensione della marcia anche se in area ove non sia ammessa la sosta, per consentire la salita o la discesa delle persone, ovvero per altre esigenze di brevissima durata». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA