CORONAVIRUS

Apple, non raggiungerà il target dei ricavi nel trimestre in corso per gli effetti del Coronavirus

Martedì 18 Febbraio 2020
Su Apple pesa l'emergenza coronavirus. Il colosso Usa, infatti, ha annunciato che non raggiungerà l'obiettivo di ricavi del trimestre in corso che avrebbe dovuto attestarsi tra 63 e 67 miliardi di dollari. A pesare è stata la chiusura temporanea degli stabilimenti del gruppo di Cupertino in Cina e il conseguente rallentamento della produzione. «La fornitura mondiale di iPhone sarà temporaneamente limitata», ha sottolineato Apple in una nota. I siti, situati fuori dalla provincia di Hubei, sono stati comunque riaperti. «Tutti i nostri negozi in Cina e molti dei nostri negozi partner sono stati chiusi», ha affermato Apple nella nota. «I negozi aperti sono operativi a orari ridotti e con un traffico clienti molto basso. Stiamo riaprendo gradualmente i nostri negozi al dettaglio e continueremo a farlo nel modo più sicuro possibile».

Gli analisti hanno stimato che il virus potrebbe dimezzare la domanda di smartphone in Cina nel 1° trimestre 2020 e queste indicazioni hanno avuto ripercussioni negative sulle quotazioni di alcune big tecnologiche asiatiche, competitori o società attive nel settore della componentistica, come Samsung Electronics e Taiwan Semiconductor.

L'alarme pesa sui titoli Apple, che soffre con un calo del 2,30%.  Ultimo aggiornamento: 19:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani