Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Caro-benzina, le app "salvavita" degli automobilisti: «A Roma diesel a 1,2 euro». Ecco le migliori per risparmiare

Da "Prezzi benzina" a "iCarburante", le app che informano in diretta quanto costa il carburante distributore per distributore

Caro-benzina, le app "salvavita" degli automobilisti: «A Roma diesel a 1,2 euro». Ecco quali sono e come sfruttarle
3 Minuti di Lettura
Venerdì 11 Marzo 2022, 10:46 - Ultimo aggiornamento: 13 Marzo, 10:47

Il prezzo del carburante ha raggiunto massimi mai visti. Il costo della benzina era già in crescita da mesi, ma la guerra in Ucraina l'ha portato alle stelle. Scioperi, proteste e le preoccupazioni del governo non bastano a fermare la risalita, che minaccia di continuare inesorabile. Ma c'è ancora il modo di risparmiare. In che modo? Oltre ai consigli su come guidare e gestire la macchina, esistono delle app che indicano giorno per giorni i distributori più economici e come arrivarci. 

L'app più scaricata

Il più scaricato si chiama "Prezzi Benzina" ed è installabile sia sui sistemi iOs che Android. Facile da utilizzare, una volta impostata la posizione e il tipo di carburante, ti fornisce la lista (aggiornata real time) dei distributori dal più economico al più costoso. Oggi, 11 marzo, a Roma il distributore Eni di via Molfetta ha la benzina a 1,879 euro al litro. E si possono trovare addirittura due distributori - sempre della compagnia Eni - dove il diesel costa 1,2 euro al litro. Uno si trova a viale Jonio, l'altro sta a via Tor San Giovanni. A Milano la Esso di via Novara ieri aveva il Diesel prezzato a 1,279 euro, mentre la benzina più economica costava 2,004 euro e si trovava a via Lorenteggio. 

 

Le altre app per risparmiare sul carburante

La seconda app in ordine di download si chiama "iCarburante". Una volta scaricata ed eseguito l'accesso, bisogna consentire di rilevare la posizione (una pratica che va fatta con tutte le app). L'utilizzo è molto intuitivo, ma per poter usufruire di tutti i servizi è richiesto il pagamento una tantum di 1,99. A seguire c'è "Benzina", che chiede l'iscrizione - non obbligatoria - per accedere al servizio. Si possono il tipo di carburante preferito e il range di chilometri oltre i quali non vanno segnalati distributori. Da segnalare anche "Gaspal", "Risparmia sui prezzi" e "il Pieno". 

© RIPRODUZIONE RISERVATA