Anfia: su auto carico fiscale da 76 miliardi

Giovedì 21 Novembre 2019
(Teleborsa) - Nel 2018 il carico fiscale sulla motorizzazione è aumentato dell'1,5% rispetto all'anno precedente, superando quota 76 miliardi di euro e portandosi al 15,8% delle entrate tributarie nazionali e al 4,3% del PIL, contro una media europea del 3,1%.

A dirlo è l'Anfia (Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica) che sottolinea come il prelievo sia aumentato in tutti e tre i momenti impositivi del "ciclo di vita contributivo" degli autoveicoli: acquisto (+0,7%), possesso (+4,6%) e utilizzo (+1,3%), con quest'ultima voce che è arrivata a pesare per il 78,7% del gettito complessivo.

"Nonostante l'automotive sia già uno dei settori più tartassati nel nostro Paese, siamo di fronte al rischino di ulteriori vessazioni come l'innalzamento della tassazione sull'auto aziendale in fringe benefit, in discussione nella Legge di Bilancio 2020, anno cruciale per la transizione verso la mobilità elettrificata", aggiunte l'associazione. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Eeeee Macarena!»: la foto che mostra quanto è complicato vivere a Roma

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma