Aeffe, ricavi per 324,6 milioni nel 2021. Crescono tutti mercati e canali

Aeffe, ricavi per 324,6 milioni nel 2021. Crescono tutti mercati e canali
3 Minuti di Lettura
Giovedì 27 Gennaio 2022, 13:30

(Teleborsa) - Il gruppo Aeffe ha registrato nel 2021 ricavi per 324,6 milioni di euro, rispetto ai 269,1 milioni di euro del 2020 (+20,8% a tassi di cambio costanti, +20,6% a tassi di cambio correnti). La crescita è stata in tutte le aree geografiche e canali distributivi, con una forte accelerazione in particolare negli Stati Uniti (+41,4%), in Greater China (+23%), in Europa Continentale (+24,5%) e nell'online diretto, spiega in una nota il gruppo quotato su Euronext STAR Milan e operante a livello internazionale nel settore della moda e del lusso.

"Siamo soddisfatti della crescita a doppia cifra del fatturato e del positivo contributo di tutti i nostri brand, sia nel canale wholesale sia retail, trainato anche dal consolidamento della presenza online", ha commentato il presidente Massimo Ferretti. "A livello globale registriamo segnali incoraggianti anche per i prossimi mesi, come testimoniato dalla significativa progressione soprattutto in Europa, Stati Uniti e Greater Cina, ove nel corso del prossimo semestre svilupperemo un nuovo progetto di distribuzione diretta per Moschino", ha aggiunto.

I ricavi della divisione prêt-à-porter sono stati par i a 220,2 milioni di euro, registrando un incremento dell'11,7% a cambi costanti rispetto al 2020 (+11,5% a cambi correnti). I ricavi della divisione calzature e pelletteria hanno segnato un aumento del 30,2%, sia a cambi costanti sia a cambi correnti, al lordo delle elisioni tra le due divisioni e sono ammontati a 139,9 milioni di Euro. Il gruppo conta tra i suoi marchi Alberta Ferretti, Philosophy di Lorenzo Serafini, Moschino e Pollini.

In Asia e nel Resto del mondo, il gruppo ha conseguito ricavi per 65,4 milioni di euro nle 2021, con un'incidenza sul fatturato del 20,1%, in aumento del 21,2% a cambi costanti rispetto allo stesso periodo del 2020. L'area della Greater China ha trainato la crescita riportando una progressione del 23%. A tassi di cambio costanti, le vendite in America, con un'incidenza sul fatturato del 6, 7%, hanno registrato una crescita pari al 41,4%. Nel 2021 le vendite in Europa, con un'incidenza sul fatturato del 32, 5%, hanno riportato un aumento del 24,5%, principalmente in virtù del trend positivo di Germania, Gran Bretagna ed Est Europa nel canale wholesale. Le vendite sul mercato italiano sono aumentate del 15% a 132,1 milioni di euro, grazie agli ottimi risultati conseguiti dal canale wholesale e dall'online diretto.

Il canale wholesale, che rappresenta il 73,6% del fatturato, ha registrato una crescita del 22,6% a tassi di cambio costanti. Le vendite dei negozi a gestione diretta (incluso l'online diretto), pari al 22,2% delle vendite del gruppo, mostrano segnali di recupero. Il canale retail ha evidenziato un incremento del 13,7% a tassi di cambio costanti rispetto al corrispondente periodo dello scorso esercizio. I ricavi per royalties, che rappresentano il 4,2% del fatturato consolidato, sono cresciuti del 30,1% rispetto allo stesso periodo del 2020.

© RIPRODUZIONE RISERVATA