AbbVie investe 30 milioni di dollari nell'impianto di Aprilia

Martedì 10 Settembre 2019
Lo stabilimento di Campoverde
L'obiettivo è crescere sempre di più. Abbvie investirà 30 milioni di dollari (circa 26 milioni di euro) negli stabilimenti chimici che fanno parte del sito produttivo di Aprilia. La multinazionale americana operante nel settore biofarmaceutico punta al rafforzamento dello stabilimento di Campoverde che così può entrare nella preparazione di nuovi farmaci, in particolare per il trattamento delle malattie autoimmuni, la cui introduzione è attesa nei prossimi mesi.

«Con l’ampliamento della propria capacità produttiva del sito industriale di Aprilia, AbbVie conferma l’impegno nel nostro Paese che poggia su una lunga storia di presenza in Italia, 70 anni, e genera importanti ricadute sul tessuto economico nazionale e locale, sostenendo la crescita. Secondo le recenti elaborazioni di Farmindustria il contributo diretto di AbbVie e del suo indotto all’economia del paese nel 2018 è stato superiore a 520 milioni di euro in termini di investimenti, stipendi, imposte dirette ed Iva», ha commentato l'amministratore delegato di AbbVie Italia Fabrizio Greco. 

Quest'ultimo investimento va ad aggiungersi a quelli fatti negli ultimi anni per un importo complessivo di oltre 100 milioni di euro con l'obiettivo di rendere lo stabilimento industriale più efficiente, competitivo e sostenibile. Come sottolinea il nuovo direttore del sito produttivo di AbbVie Italia, Daniela Toia: «Il sito italiano va assumendo un crescente rilievo nel network AbbVie, come polo di qualità, eccellenza e sostenibilità, capace di attrarre nuove produzioni che riguardano i trattamenti innovativi resi disponibili dall'azienda per i pazienti quale risposta a bisogni terapeutici non soddisfatti. Questo ampliamento della capacità produttiva ne è una riprova e rappresenta per noi un riconoscimento degli elevati standard di qualità e del livello di eccellenza operativa raggiunti nonché della professionalità e competenza, congiunte al forte impegno, dimostrate dalle risorse umane del sito italiano. Siamo orgogliosi di essere stati scelti per contribuire ad accelerare la crescita della pipeline AbbVie in immunologia, come in altre importanti aree terapeutiche». 

L'ambasciatore degli Stati Uniti Lewis M. Eisenberg ha visitato il polo produttivo di Campoverde, che si estende su una superficie di circa 270.000 metri quadrati. «La tecnologia avanzata che ho visto oggi in questo polo produttivo all’avanguardia è davvero impressionante. Questo stabilimento è un esempio della combinazione vincente tra l’eccellenza produttiva americana e l’alta professionalità del personale italiano», ha commentato l'ambasciatore a margine della visita all'impianto.
  Ultimo aggiornamento: 14:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Fermiamo i furti di cani». L’appello social dei padroni

di Marco Pasqua

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma