UE, boom di brevetti nel 2017. Italia al top tra i 28 per aumento delle richieste

Mercoledì 7 Marzo 2018
(Teleborsa) - Torna la voglia di innovazione in Europa e l'Italia non resta a guardare.

Secondo l'ultimo rapporto pubblicato dall'Ufficio europeo dei brevetti (European Patent Office, o EPO) nel 2017 sono pervenute 165.590 domande di brevetti, dato record che segna una crescita del 3,9% rispetto al 2016 quando, dopo un biennio di crescita, si era registrato un calo dello 0,4%.

Al primo posto il settore delle tecnologie medicali, seguito dal comparto delle tlc digitali e dall'informatica.

L'azienda più "proficua" quanto a brevetti è la cinese Huawei. Seguono la tedesca Siemens, le sudcoreane LG e Siemens e il produttore di chip statunitense Qualcomm.

Tra gli Stati europei più attivi figura l'Italia, che chiude l'anno con un aumento delle domande di brevetto del 4,3%. Si tratta dell'incremento più consistente in UE, che ha segnato una crescita media del 2,6%.

La Germania si conferma invece al top con circa 500 domande. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Se il pupo gioca a pallone il Natale costa 200 euro

di Mimmo Ferretti