Piazza Affari avvia la giornata a piccoli passi

Martedì 17 Aprile 2018
(Teleborsa) - Avvio in lieve rialzo per i principali mercati di Eurolandia. Anche Piazza Affari segue la stessa scia rialzista lasciata ieri 16 aprile da Wall Street, dove la stagione delle trimestrali continua.

Sul fronte geopolitico, gli investitori rimangono a guardare la situazione in Siria che rimane delicatissima.

Ricca l'agenda macroeconomica che in Europa prevede la diffusione dell'indice ZEW di aprile sulle aspettative economiche della Germania, il dato sui prezzi al consumo di marzo in Italia e il tasso di disoccupazione di febbraio in Gran Bretagna.

L'Euro / Dollaro USA è sostanzialmente stabile e si ferma su 1,24. Nessuna variazione significativa per l'oro, che scambia sui valori della vigilia a 1.347,8 dollari l'oncia. Prevalgono le vendite sul petrolio (Light Sweet Crude Oil), che continua la giornata a 66,22 dollari per barile, in forte calo dell'1,74%.

Tra gli indici di Eurolandia, Francoforte registra una plusvalenza dello 0,25%. Stabile Londra che registra un ribasso dello 0,08%. Stessa intonazione per per Parigi che avanza dello 0,10%.

Il listino milanese mostra un timido guadagno, con il FTSE MIB che sta mettendo a segno un +0,32%. Sulla stessa linea, il FTSE Italia All-Share avanza dello 0,28%

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, BPER avanza dell'1,26%.

Si muove in territorio positivo Banco BPM mostrando un incremento dell'1,22%.

Denaro su Fiat Chrysler che registra un rialzo dell'1%.

Piccoli passi in avanti per UBI Banca, che segna un incremento marginale dello 0,87%. Stessa intonazione per UniCredit che viaggia in rialzo dello 0,80%.

Occhi puntati su Intesa SanPaolo che avanza dello 0,91%. Il Gruppo bancario ha ricevuto da Intrum un'offerta "vincolante" per una partnership strategica riguardante i crediti deteriorati (NPL). Da monitorare TIM oggi alle prese con un CdA straordinario, dopo che CONSOB, in vista dell'assemblea del 24 aprile ha chiesto ulteriori informazioni.

Rimane ai nastri di partenza Atlantia che ha esercitato il diritto di vendita della quota del 29,9% di Cellnex.


© RIPRODUZIONE RISERVATA