Nuova tornata di incontri al Colle. Prima Di Maio, poi Cottarelli

Mercoledì 30 Maggio 2018
(Teleborsa) - Gli occhi degli italiani e non solo, restano puntati sul Quirinale, ma anche su M5S e Lega, in quella che si prospetta una lunga ed ennesima giornata decisiva per le sorti della legislatura.

Intanto al Colle vanno in scena incontri "informali" ma che potrebbero essere decisivi. Il capo dei Cinquestelle, Luigi Di Maio è salito al Quirinale per un colloquio con il presidente della Repubblica Sergio, Mattarella che, subito dopo, ha incontrato nuovamente il premier incaricato Cottarelli. Smentite, invece, le voci di un incontro con Giancarlo Giorgetti, in rappresentanza del Carroccio.

Ridare stabilità all'Italia
. E' questa la priorità per il nostro paese dopo che i mercati finanziari, nei giorni scorsi, hanno dimostrato quanto possano incidere sulla vita reale degli italiani: lo spread BTP-Bund è volato oltre 300 punti, un livello visto nel 2011, mentre le banche di rating sul piede di guerra hanno iniziato a guardare in negativo il futuro del Belpaese.

L'ARGINE COTTARELLI NON BASTA PIU'

La crisi politica italiana ancora non è risolta e l'interrogativo resta su due possibili scenari: un governo politico o elezioni a breve termine. Il premier incaricato, Carlo Cottarelli, è a lavoro dopo un nuovo incontro stamane con il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che d'intesa hanno deciso di attendere eventuali sviluppi. Dal vertice, infatti, sono emerse nuove possibilità per la nascita di un esecutivo politico.

E' SCONTRO SALVINI-DI MAIO

Il capo del Movimento Cinque Stelle, Luigi Di Maio, archivia l'impeachment contro il Colle e rilancia la proposta di ripartire da dove tutto si è interrotto: ovvero dal governo di Giuseppe Conte, ma con una novità, rinunciare a Paolo Savona come ministro dell'Economia. Una possibilità che accende lo scontro con il leader della Lega, Matteo Salvini, che chiude all'ipotesi di un nuovo esecutivo con un altro ministro dell'Economia e si rivolge al Capo dello Stato: "O si beccano il programma e la squadra che abbiamo presentato oppure facciano altro e ci facciano votare", ma non a luglio "perché ci sono le sacrosante ferie degli italiani e i lavoratori stagionali". Il Capo del Carroccio lancia, poi, la proposta di elezione diretta del presidente della Repubblica: "E' ora che lo scelgano direttamente i cittadini italiani". © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Dieci città cinesi da Fiumicino, invasione di turisti del Dragone

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma