Lavoro, tassazione agevolata al 10% per i premi di produttività

Mercoledì 30 Marzo 2016
(Teleborsa) - Sui premi di risultato che le aziende riconoscono ai dipendenti si potrà applicare una tassazione agevolata al 10%.  E' quanto stabilito nel decreto interministeriale firmato oggi dai ministri del Lavoro e dell'Economia, Giuliano Poletti e Pier Carlo Padoan, contenuto nella legge di stabilità 2016. La tassazione agevolata al 10% è prevista per i premi di risultato e per le somme erogate sotto forma di partecipazione agli utili d'impresa, entro il tetto di 2.000 euro lordi (che sale a 2.500 euro per le aziende che coinvolgono pariteticamente i lavoratori nell'organizzazione), per chi ha redditi da lavoro dipendente fino a 50 mila euro. Quanto alle risorse, la legge di stabilità prevede che siano reperite attraverso corrispondenti riduzioni del Fondo per l'occupazione, per un ammontare di 344,7 milioni per l'anno 2016, 325,8 milioni per il 2017, 320,4 milioni per il 2018, 344 milioni per il 2019, 329 milioni per l'anno 2020, 310 milioni per il 2021 e 293 milioni annui a decorrere dal 2022. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Vacanze con i figli: ostaggi della trap in auto e pure delle dritte degli youtuber

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma