Ilva, Di Maio incontra i sindacati per fare il punto su trattative

Lunedì 9 Luglio 2018
(Teleborsa) - Nuovo incontro al MISE del Ministro Luigi Di Maio ed i sindacati dell'Ilva. Dopo lo studio delle 23 mila pagine del fasciolo che riguarda l'Ilva, il vicepremier ha fatto presenti alle rappresentanze dei lavoratori le sue perplessità sui piani del socio ArcelorMittal.

I dubbi di Di Maio riguardano, da un lato, il piano ambientale, che ritiene "non soddisfacente", dall'altro il piano occupazionale, versante sul quale a suo parere occorre "fare di più".

Molte le sollecitazioni arrivate dai sindacati. La FIM-CISL ha sollecitato il Ministro a chiduere la vertenza che dura ormai da sei anni, chiedendo di "fare di più e meglio" sia sul piano ambientale che su quello occupazionale.

La FIOM-CGIL ha sollecitato un cambio di posizione dell'azienda, perché le trattative precedenti erano "irricevibili", mentre il segretario della UIL, Rocco Palombella, uscendo dall'incontro ha detto che "non ci sono stati passi avanti" ma l'intento del Ministro non è chiudere gli stabilimenti ma trovare soluzioni e produrre acciaio.

Più ottimista il segretario della CISL, Angelo Colombini, che ha parlato di "incontro utile" anche se "interlocutorio" con il Ministro, mettendo l'accento sul "fattore tempo", che è cruciale per la tutela ambientale. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Un film per ricordare Angelo

di Marco Pasqua