Gli industriali vedono segnali di ripresa per la produzione

Martedì 3 Maggio 2016
(Teleborsa) - La produzione industriale continuerà a recuperare terreno. Ne sono certi gli esperti del CSC - Centro Studi Confindustria, che stimano per il mese di aprile un incremento della produzione industriale italiana dello 0,1% in aprile su marzo, quando è stata stimata una variazione di +0,3% su febbraio. Qualche settimana fa, invece, l'Istat ha comunicato per febbraio una contrazione dello 0,6% su mese. Nel primo trimestre 2016 l'attività è cresciuta dello 0,8% sul quarto 2015, quando si era avuta una crescita nulla sul precedente. La variazione congiunturale acquisita per il secondo trimestre 2016 è di +0,1%. La produzione al netto del diverso numero di giornate lavorative è avanzata in aprile dell'1,4% rispetto ad aprile del 2015; in marzo si era avuto un incremento dell'1,3% sullo stesso mese dell'anno scorso. Gli ordini in volume hanno registrato una crescita dello 0,4% in aprile su marzo (-0,8% su aprile 2014); il mese scorso erano aumentati dello 0,4% su febbraio (+0,5% sui dodici mesi). Gli indicatori ISTAT sulla fiducia nel manifatturiero sono coerenti con il proseguire di un andamento positivo dell'attività nei prossimi mesi, anche se non segnalano un'accelerazione, rileva l'ufficio previsionale dell'associazione di Viale dell'Astronomia. In aprile l'indice complessivo è migliorato per il secondo mese di fila (+0,5 punti, a 102,7); il saldo dei giudizi sui livelli di produzione è rimasto invariato rispetto a marzo (a -11) mentre quello sugli ordini totali è diminuito di 1 punto (a -14), per il calo di entrambe le componenti della domanda (soprattutto di quella estera); sono, invece, più favorevoli le attese su ordini e produzione. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Una mattina in ospedale a leggere libri ai bimbi malati

di Pietro Piovani