G7, Trump: "Russia rientri nel G8". L'Italia è d'accordo

Venerdì 8 Giugno 2018
(Teleborsa) - Alla Russia dovrebbe essere permesso di tornare nel G8. Lo ha detto il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, prima del vertice del G7 che si terrà in Canada oggi e domani (8 e 9 giugno). D'accordo con Trump è l'Italia. "Sono d'accordo con il presidente Trump: la Russia dovrebbe rientrare nel G8. E' nell'interesse di tutti" - ha twittato il premier Giuseppe Conte.

Pronta la replica del Cremlino per bocca del portavoce di Putin, Dmitri Peskov. "La Russia si concentra su altri formati".

Al summit saranno presenti i Capi di Stato e di Governo dei 7 Paesi più industrializzati al mondo con all'ordine del giorno: eguaglianza di genere, cambiamenti climatici, sicurezza e ambiente. Il vertice di Charlevoix sarà anche l'occasione per affrontare alcuni temi caldi come l'accordo sul nucleare in Iran, la politica dei dazi commerciali e le sanzioni alla Russia.

A tal proposito il neo presidente del Consiglio italiano, durante il discorso per la fiducia al Senato, ha annunciato l'intenzione di aprire alla Russia e di farsi promotore di una revisione delle sanzioni a carico del Cremlino.

Altro tema infuocato sul tavolo del club dei grandi sarà la questione dei dazi imposti dagli Stati Uniti a diversi Paesi, inclusi i partner commerciali "storici" Canada e Unione Europea.

Il Presidente statunitense Trump lascerà il vertice del G7 alle 10.30 di sabato, 9 giugno, dopo la sessione sull'empowerment delle donne. Trump viaggerà direttamente verso Singapore, in vista del suo incontro, martedì 12 giugno, con il leader nordcoreano Kim Jong-Un. © RIPRODUZIONE RISERVATA