Filantropia, in Italia vale 9,1 miliardi

Filantropia, in Italia vale 9,1 miliardi
1 Minuto di Lettura
Lunedì 23 Ottobre 2017, 11:45 - Ultimo aggiornamento: 11:47

In Italia la filantropia, intesa come sostegno ad attività socialmente utili attraverso l'erogazione di risorse monetarie, muove complessivamente 9,1 miliardi di euro posizionando il nostro Paese al terzo posto in Europa dopo Regno Unito con 25,3 miliardi e Germania con 23,8 miliardi (stima Ernop - European Research Network on Philanthropy). Un modello di filantropia strategica che sarà al centro del V Lang Philanthropy Day in programma 24 ottobre a Milano, a Palazzo Clerici. L'evento, organizzato come ogni anno da Fondazione Lang Italia, vedrà coinvolte alcune tra le maggiori realtà filantropiche dell'Italia e del mondo per confrontarsi sui trend, sulle prospettive del settore e sugli strumenti più innovativi a disposizione. La filantropia in cifre - Del totale delle donazioni italiane, secondo le più recenti ricerche, circa 4,6 miliardi provengono da elargizioni individuali, 1,5 miliardi da Fondazioni, il rimanente da lasciti testamentari, erogazioni da parte di imprese e altre modalità informali. Si stima che in Italia entro il 2025 il gap tra risorse pubbliche e domanda di servizi sociali arriverà a 70 miliardi (Oxford Economics). A fronte di questo divario crescente, la filantropia sta evolvendo verso modelli più efficienti ed efficaci di allocazione delle risorse, adottando professionalità specifiche, definendo strategie di intervento capaci di produrre un impatto sociale misurabile e avviando partnership che coinvolgano il settore corporate e il mondo della finanza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA