Dazi, Cina pronta a nuove ritorsioni contro gli Stati Uniti

Mercoledì 11 Luglio 2018
(Teleborsa) - Non si è fatta attendere la risposta della Cina alla nuova ondata di dazi imposti dagli Stati Uniti ai prodotti provenienti dalla seconda economia al mondo.

Un portavoce del ministero del Commercio cinese ha definito "totalmente inaccettabile" la nuova lista di beni sottoposti a tariffe, aggiungendo che "il comportamento degli USA danneggia la Cina, il mondo e gli USA stessi".

Pechino ha poi fatto sapere che sarà "costretta ad assumere contromisure per tutelare gli interessi del Paese e della sua popolazione" e che si appellerà alla comunità internazionale al fine di "lavorare insieme alla difesa delle regole di libero scambio e del multilateralismo".

Questa notte l'Office of the US Trade Representative ha annunciato l'imposizione di dazi del 10% su prodotti provenienti dalla Cina per un valore di 200 miliardi di dollari.

Tale mossa, spiega l'Ufficio federale, è stata decisa in risposta alle tariffe stabilite da Pechino come "ritorsione" nei confronti dei dazi USA su alluminio e acciaio entrati in vigore la scorsa settimana.

Soprattutto cibi - carni, vegetali e pesce - nella lunga lista dei prodotti Made in China sottoposti ai dazi. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nazionale: tra importanti verifiche e ricerca di novità

di Massimo Caputi