Clima, la siccità fa 2 miliardi di danni

Clima, la siccità fa 2 miliardi di danni
1 Minuto di Lettura
Martedì 5 Dicembre 2017, 10:30

(Teleborsa) - Oltre 2 miliardi di danni nelle campagne per le coltivazioni e gli allevamenti, laghi e fiumi asciutti con paesaggi ed ambiente stravolto ma anche la strage di alberi provocata dagli incendi che hanno bruciato 141mila ettari di boschi sono le drammatiche conseguenze dell'anno più siccitoso da oltre due secoli. E' quanto emerge da una analisi della Coldiretti sui dati CNR-ISAC dai quali si evidenzia che l'anno meteorologico 2017 è stato il più secco in Italia dal 1800, con piogge oltre il 30% inferiori alla media del periodo di riferimento 1971-2000.   Particolarmente siccitose - sottolinea la Coldiretti - sono state la primavera, che con il 48%di precipitazioni in meno si classifica al terzo posto stagionale, e l'estate che con il 61% in meno è al quarto. Gli effetti - continua la Coldiretti - si sono fatti sentire dal punto di vista economico ed occupazionale nel periodo più importante per i raccolti. Il valore aggiunto agricolo – spiega la Coldiretti è crollato del 6,7% nel terzo trimestre 2017 rispetto allo scorso anno e sono andate perse molte opportunità di lavoro stagionale.   Evidenti sono anche gli effetti ambientali visto che ci vorranno almeno 15 anni per ricostruire le aree andate a fuoco con danni all'ambiente, all'economia, al lavoro e al turismo per colpa della siccità che ha favorito l'azione dei piromani. Anche i principali laghi italiani sono tuttora in difficoltà con livelli per il Maggiore, il Como e il Garda ai minimi storici, praticamente dimezzati rispetto alla media.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA