Banche, S&P: febbre da fusioni "prematura" in Europa

Martedì 7 Agosto 2018
(Teleborsa) - Ci sono più chiacchiere che fusioni. Così Standard and Poor's in un rapporto dedicato all'M&A nel settore europeo del credito, che definisce "prematura" la febbre da fusioni.

Le operazioni di fusione e acquisizione, "sono tornate in agenda dopo anni di ibernazione", grazie anche alla ripresa dell'economia e alla pulizia dei bilanci da parte degli istituti, spiega S&P nel rapporto. Ma la febbre degli operatori è "prematura".

Secondo gli analisti statunitensi, il settore "sembra pronto per una nuova fase di consolidamento" ma lo scenario regolatorio e di mercato "non sostiene ancora abbastanza possibili operazioni di M&A, in particolare quelle transfrontaliere".


© RIPRODUZIONE RISERVATA