Alitalia: nessuna buonuscita milionaria ad Amministratore Cramer Ball

Domenica 30 Aprile 2017
(Teleborsa) - A seguito di notizie apparse su alcuni quotidiani, Alitalia tiene a precisare in una nota che la cessione a Etihad degli slot di Londra Heathrow e del Programma Millemiglia, prevista dall'accordo siglato nell'agosto 2014, è avvenuta in totale trasparenza e a prezzi di mercato, confermati da perizie indipendenti. Come dimostra il fatto che nessun osservatore, commentatore o analista finanziario all'epoca, ebbe nulla da eccepire quando quei numeri furono largamente illustrati ai media nazionali e internazionali durante la conferenza stampa di presentazione dell'operazione, nel lontano agosto di tre anni fa, e ulteriormente ribaditi in successive comunicazioni dell'azienda. Destituita di ogni fondamento, poi, l'indiscrezione secondo cui nell'accordo di codeshare fra Alitalia ed Etihad vi sarebbero clausole favorevoli alla Compagnia di Abu Dhabi: si tratta di un rapporto assolutamente paritario nel quale è previsto che l'intero ammontare del biglietto vada alla compagnia che opera il collegamento, mentre a chi vende il titolo di viaggio va una semplice commissione. È infine totalmente priva di fondamento l'illazione, anch'essa suggerita su alcuni organi di stampa, secondo cui l'attuale amministratore di Alitalia, Cramer Ball, stia trattando una buonuscita milionaria. Alitalia, ribadisce ancora una volta che l'attuale situazione non ha alcun impatto sull'operatività e sulla programmazione dei voli operati dalla Compagnia. Collegamenti e servizi si svolgeranno come previsto e senza alcuna modifica.  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Con la febbre in aeroporto non si finisce in quarantena

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma