Frodi sugli alimenti, arriva il kit anticontraffazione

Mercoledì 29 Luglio 2015
(Teleborsa) - La contraffazione è un fenomeno dilagante in Italia ed anche preoccupante, quando colpisce il settore alimentare, con risvolti spesso dannosi per la salute e, comunque, deleteri per lo stato di salute del settore del Made in Italy agro-alimentare.
Il sistema della contraffazione nell'agroalimentare fattura ben 60 miliardi l'anno.

Come annunciato qualche tempo fa, il Ministero dello Sviluppo ha messo in campo le prime misure per “sensibilizzare” i consumatori. Arriva così il “kit anticontraffazione” per guidare quotidianamente il consumatore nella scelta di alimenti originali, nel rispetto di quattro requisiti imprescindibili: provenienza-sicurezza-tracciabilità-salute e gusto.

E' il progetto che l'Ufficio Italiano Brevetti e Marchi del Ministero dello Sviluppo Economico ha realizzato, in occasione di EXPO 2015, e che rientra nella serie di iniziative istituzionali che il dicastero mette in campo nella diffusione della cultura della legalità contro il mercato del falso.

Più in particolare, il progetto prevede: un Vademecum Alimentare realizzato in collaborazione le Associazioni dei Consumatori, che costituisce una vera guida sul cibo, completa di schede dedicate agli alimenti base della dieta, con dettagli e aggiornamenti su etichette, avvertenze, norme e recapiti utili per evitare acquisti di alimenti contraffatti; un video che illustra, con semplicità e immediatezza come scegliere gli ingredienti sicuri e originali e come evitare quelli contraffatti.

Il progetto include anche due guide: una Guida sulla contraffazione online, realizzata in collaborazione con ItaliaOggi-Convey; una Guida dedicata alla proprietà intellettuale delle PMI del settore agroalimentare, realizzata in collaborazione con l'Organizzazione Mondiale della proprietà intellettuale (OMPI).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Per la fidanzatina del figlio la mamma diventa sfinge

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma