Uber, la rivale Lyft verso lo sbarco a Londra: contatti in corso con i vertici della città

Mercoledì 27 Settembre 2017
(Foto Ansa)

Lyft sta incontrando alcuni funzionari di Transports of London. La notizia arriva a meno di una settimana dalla decisione della città di Londra di non rinnovare la licenza a Uber, di cui Lyft è la principale rivale negli Stati Uniti. Per ora la concorrenza tra le due applicazioni era limitata al mercato Usa, ma adesso i capi dell'azienda californiana hanno deciso di accelerare le operazioni per un potenziale ingresso in Europa.

Si attende intanto l'esito del ricorso in appello di Uber contro la decisione di TfL. L'azienda si è scusata, «abbiamo commesso alcuni errori» ha scritto lunedì l'amministratore delegato Dara Khosrowshahi in una lettera ai londinesi. Una mossa che ha di fatto riaperto le trattative con la città, tanto che lo stesso sindaco Sadiq Khan si è mostrato aperto a un compromesso.

Già in precedenza Logan Green, fondatore e amministratore delegato di Lyft, aveva manifestato l'interesse a uscire dai confini nazionali. Lo faremo «in un futuro non troppo lontano» - aveva detto in un'intervista ad agosto. Lyft è in crescita costante, sia come utenti - con 18 milioni di corse al mese - che come finanziamenti: ad aprile ha raccolto 600 milioni di dollari, che le hanno permesso di superare i 2 miliardi e mezzo di contributi esterni. A questi vanno aggiunti i 700 milioni di fatturato. Lyft non è quotata in borsa, ma è stata valutata intorno ai 7 miliardi.

Ultimo aggiornamento: 28 Settembre, 15:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il marito della sindaca e la tv: «L’unico Matteo è nostro figlio»

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma