Tim, Tribunale Milano accoglie ricorso Vivendi: niente revoca cda

Lunedì 23 Aprile 2018
Il tribunale di Milano ha accolto il ricorso di Tim e Vivendi. L'aggiornamento dell'ordine del giorno dell'assemblea di domani è stato sospeso e non verrà quindi votata la revoca dei consiglieri francesi. Per il rinnovo del cda si va al 4 maggio.

Nel merito il giudice Riva Crugnola osserva che le dimissioni della maggioranza dei consiglieri Tim del 22 marzo scorso innesca la clausola dello statuto 'simul stabunt simul cadent' che comporta «la necessità di integrale rinnovo del cda, senza la possibilità di procedere a sostituzioni parziali interinali», come invece sosteneva il collegio sindacale.

Pertanto, come si evince dal provvedimento, non è stata condivisa l'ipotesi prospettata da Elliott in base alla quale le
dimissioni in blocco sarebbero state «abusive» e non avrebbero dovuto far scattare la clausola sopracitata. In conclusione il giudice ritiene che «la richiesta di integrazione dell'ordine del giorno dell'assemblea del 24 aprile presentata da Elliott prima di tali dimissioni contrasti con la disciplina legale e con lo statuto, sì che la decisione del cda di non provvedere a tale integrazione non risulta impropria».

La presentazione di dimissioni in blocco dei consiglieri Tim non è «palesemente ingiustificata» e «neppure pare essere univocamente diretta a perseguire un intento di danno», nei confronti di Elliott, scrive il giudice civile Elena Riva Crugnola nel provvedimento con cui ha accolto il ricorso di Tim e Vivendi. L'unico effetto delle dimissioni, osserva il giudice, è «quello di comportare sempre la remissione all'assemblea della scelta dei componenti» del cda.

La decisione di oggi del giudice civile di Milano «è solamente democrazia ritardata, non democrazia negata». Questa la dichiarazione del fondo statunitense Elliott in merito alla sospensione dell'efficacia della delibera adottata dal Collegio Sindacale di Tim.

Conseguentemente, i due argomenti di cui i soci Elliott International LP, Elliott Associates LP e The Liverpool Limited hanno richiesto la trattazione (revoca di amministratori e nomina di sei Consiglieri in sostituzione dei cessati Signori Arnaud Roy de Puyfontaine, Hervè Philippe, Frédéric Crépin, Giuseppe Recchi, Félicité Herzog e Anna Jones) non saranno discussi. L'assemblea degli azionisti di Tim di domani 24 aprile 2018 si svolgerà come da avviso di convocazione recante l'ordine del giorno definito dal cda in data 6 marzo. «Gli azionisti potranno esprimere la loro volontà all'assemblea straordinaria del 4 maggio», conclude Elliott.

Intanto il titolo TIM a Piazza Affari è in lieve calo: -0,37%.
  Ultimo aggiornamento: 15:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Gli strapperei le braccia»: Dessì e la cura al malaffare

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma