Poste, i pacchi si potranno ritirare anche dai tabaccai

Giovedì 24 Maggio 2018
1
Poste Italiane ha firmato un accordo quadro di collaborazione con la Federazione Italiana Tabaccai. In base all'intesa le tabaccherie italiane potranno diventare dei "PuntoPoste" facendo così parte della nuova rete di accesso ai servizi per l'eCommerce: si potranno ritirare i pacchi, consegnare i resi ed effettuare spedizioni prepagate o preaffrancate.

Inoltre, secondo quanto si legge in una nota diffusa da Poste, l'accordo oltre a prevedere che le tabaccherie possano funzionare come punti di accettazione della corrispondenza, semplifica le modalità di distribuzione e vendita dei francobolli.

«PuntoPoste» è la nuova rete di accesso ai servizi per l'eCommerce che permette di ritirare i pacchi, consegnare i resi ed effettuare spedizioni prepagate o preaffrancate; è costituita da punti fisici di consegna, tra cui i tabaccai, e da lockers - gli armadietti collocati in diversi punti delle città per il ritiro e la spedizione automatica di pacchi - che offrono un servizio no-stop 24 ore su 24, fino a 7 giorni su 7.

La Rete PuntoPoste è attiva da aprile con 287 lockers su tutto il territorio nazionale e si estenderà fino ad arrivare a: 350 lockers e 200 collect point a fine 2018 e 420 lockers e circa 5.000 collect point nel 2020. Ultimo aggiornamento: 2 Luglio, 18:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA