Una "lotteria degli scontrini" per disincentivare l'evasione

Una "lotteria degli scontrini" per disincentivare l'evasione
1 Minuto di Lettura
Mercoledì 26 Settembre 2018, 18:10 - Ultimo aggiornamento: 27 Settembre, 08:18
Intanto sipensa di rilanciare la lotteria degli scontrini, immaginata già nella scorsa legislatura e mai diventata operativa. È una delle ipotesi al vaglio del governo in vista della manovra di bilancio. La lotteria, nelle intenzioni, scatterebbe dal 1 gennaio 2020, legata all'avvio da luglio 2019 degli scontrini e dei corrispettivi. Confermata anche, da gennaio 2019 l'obbligo di fattura elettronica tra privati.

Come anticipato lo scorso ottobre, la lotetria degli scontrini servirebbe a incentivare i consumatori a farsi battere lo scontrino fiscale dai negozianti. L’obiettivo è ovviamente quello di spingere tutti i cittadini a chiederne il rilascio quando comprano qualcosa in negozio. E l’incentivo varrebbe anche per i negozianti, visto che una parte della vincita di uno scontrino andrebbe proprio al negoziante che lo ha emesso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA