Economia circolare, Gualtieri: incentivi per le aziende che riconvertono alla bioplastica

Mercoledì 30 Ottobre 2019
Economia circolare, Gualtieri: sostenibilità al centro dell'azione di governo

«La sostenibilità è al centro dell’azione del governo», ha detto Roberto Gualtieri, ministro dell'Economia, intervenendo all'evento sull'economia circolare organizzato dal Messaggero dall'Auditorium di Roma. «La circolarità - ha proseguito - e la sostenibilità sono collegati. Se non neutralizzeremo le emissioni, siamo in pericolo. Tutto questo si intreccia con il sistema produttivo. Deve essere un principio che guida il governo».

«Da ministro dell’Economia ho dovuto trovare 23 miliardi in 23 giorni per l’Iva e non è stato facile - ha quindi ricordato il ministro - Ma abbiamo ritenuto che la manovra non poteva limitarsi a sterilizzare l’Iva per non fermare l’economia, ma incentivare altre azioni per la famiglia. Non tagliamo su scuola, università e famiglia come qualcuno ci aveva suggerito».

«Dobbiamo mettere al centro della manovra gli investimenti perché senza investimenti non c’è futuro. Gli investimenti vanno anche qualificati. Saranno distribuiti in tre fondi - ha spiegato Gualtieri - Uno sarà per il Green new deal. Con un credito di imposta per le imprese siamo andati incontro alle aziende che investono nella sostenibilità. Tutte le misure di entrata hanno una logica di disincentivare i materiali monouso. Sarà una manovra espansiva. Introdurremo un incentivo che sostenga la produzione di bioplastiche. Vogliamo essere un governo che sa anche ascoltare. Affrontiamo insieme la sfida appassionante della sostenibilità e della circolarità che può darci un futuro più giusto».

«L'imposta sulla plastica ha lo scopo di disincentivare i prodotti monouso e promuovere materie compostabili ed eco-compatibili. Non è un'imposta generalizzata sulla plastica, materiale di cui difficilmente riusciremo a fare a meno, ma ha l'obiettivo di limitare l'impiego di oggetti che usi una volta e rimangono nell'ambiente per centinaia di anni». «L'imposta sarà per esempio applicata sulla bottiglietta di acqua minerale ma non sulla borraccia che viene riempita più volte».

«Nel rilancio di Industria 4.0, che era un errore non rinnovare, si tratta di un meccanismo complicato ma efficace di sostegno agli investimenti in innovazione delle imprese, abbiamo attaccato, con 420 milioni in tre anni, uno specifico credito di imposta volto a sostenere gli investimenti delle imprese a favore della sostenibilità e circolatità dell'economia», ha detto inoltre il ministro dell'Economia.
 

Ultimo aggiornamento: 20:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA