Sesso over 60, voglia di trasgressione. Il desiderio non cala, per lui e lei: anche gli anziani si scoprono fluidi

«Grazie all’esperienza vissuta, a una certa età si è più padrone del proprio corpo e molte riscoprono una sessualità più libera e disinibita», Roberta Rossi, psicoterapeuta e presidente della Federazione italiana sessuologia scientifica

Sesso over 60, voglia di trasgressione. Il desiderio non cala, per lui e lei: anche gli anziani si scoprono fluidi
di Maria Lombardi
6 Minuti di Lettura
Mercoledì 23 Novembre 2022, 11:41 - Ultimo aggiornamento: 24 Novembre, 15:41

«Non ho mai avuto un orgasmo. Ci sono suore che hanno più esperienza sessuale di me. Imbarazzante. Vuoi che mi lavi i denti?».

Vi presento Nancy, nuova icona del sex positivity. Niente a che vedere con Sally, ve la ricordate? La Meg Ryan del film di Rob Reiner (era il 1989) che scandalizzava i clienti di un locale esibendosi in gemiti esagerati per far vedere a un uomo come una donna simula un orgasmo. Altro che finzione. Nancy, il doppio degli anni di Sally, vuole il piacere vero e lo paga. Superati i 60, decide di comprare i brividi che un matrimonio freddino le ha negato e sbriciola - con Emma Thompson a darle voce, volto e anima nel film di Sophie Hyde, “Il piacere è tutto mio”, ora nelle sale - i tabù più vecchi del mondo. Lei che vuole godere? E paga? A sessanta anni? Sì, dopo una vita di doveri, regole e desideri congelati, ormai vedova, pensa che è il momento di pensare a sé. Leo, gigolò bellissimo e sensibile, bussa alla porta della camera di un hotel, «tu devi essere Nancy», e le fa scoprire la passione che lei ignorava. Finisce con Nancy che si guarda allo specchio e non vede più solo rughe e capelli grigi. E con Emma Thompson che, fuori dal set, commenta: «Del piacere delle donne non è mai interessato a nessuno».

MoltoDonna, l'attrice Lucia Mascino: «Una battaglia educativa contro la violenza sulle donne»

I BENEFICI

E allora, grazie Nancy, per averci ricordato alcune questioni, sempre quelle. Chi l’ha deciso che il sesso invecchia, il piacere ha un’età, gli anni che passano ti allontanano dal piacere, l’eros ha una scadenza per le donne più che per gli uomini. Non si sa chi l’abbia deciso, ma si sa che l’amore fa bene, sempre. Alla testa e al cuore: meno rischi di alcuni tumori e infarto per gli over 60, come dimostrano gli studi. Prendiamo esempio dalle australiane, la metà di loro anche a 70 anni ha una sessualità appagante. Alla faccia del corpo che cambia, degli estrogeni a picco, della menopausa che già nella parola evoca uno stop. La passione si può vivere in modo nuovo. «Grazie all’esperienza vissuta, a una certa età si è più padrone del proprio corpo e molte riscoprono una sessualità più libera e disinibita», Roberta Rossi, psicoterapeuta e presidente della Federazione italiana sessuologia scientifica, nel libro “Vengo prima io. Guida al piacere e all’orgasmo femminile” (Fabbri Editori), indica la via del desiderio. «Dopo i 50 anni, bisogna costruire una nuova mappa erotica, considerare che tutto il corpo può essere una zona erogena senza tralasciare la mente, ossia le fantasie e le relazioni. L’attenzione va spostata dall’aspetto della prestazione a quella del piacere, si devono gustare tutti i momenti del rapporto e pensare di meno all’obiettivo. E così riscoprire anche il lato giocoso e ludico del sesso».

LUOGHI COMUNI

Si dice: lei è più svogliata dopo una certa età, si gira dall’altra parte e preferisce dormire. Anche questo è un luogo comune? «Gli uomini hanno una quantità di testosterone più o meno stabile per tutta la sua vita e, tranne in presenza di patologie, un anziano sano mantiene un equilibrato desiderio sessuale», spiega Sonia De Balzo, psicoterapeuta e sessuologa. «Nella donna calano, dopo i 50, estrogeni e testosterone, più facile dunque che ci sia meno voglia. Ma è stato dimostrato che sia lui che lei mantengono lo stesso desiderio sessuale a livello emotivo. La sessualità non si spegne, dicono le ricerche, per gli uomini come per le donne, a nessuna età». Il segreto è innamorarsi, tutti i giorni, di qualcosa: una passeggiata, un incontro, un libro, un film, un tramonto. «Amore per la vita, passionalità e vitalità sono alla base di una buona sessualità», aggiunge De Balzo. «Se si sta bene in salute, si mantiene una buona alimentazione e si fa sport non c’è età che tenga». Una cura per tenere sveglio il desiderio? «Fare nuove esperienze, incuriosirsi, appassionarsi di cose diverse, andare a cinema, a ballare, a teatro, mantenere una vita sociale attiva, vedersi bella allo specchio, sentirsi piacente. E poi fondamentale, coltivare le fantasie sessuali e non smettere di masturbarsi per conservare un contatto emotivo e sessuale con il proprio corpo. Non dimentichiamo che l’istinto sessuale è un istinto di sopravvivenza, indispensabile per un buon equilibrio psicofisico a ogni età». E l’amore? Non è che possono far male alla salute i colpi al cuore, i battiti impazziti, la pressione che si alza a ogni appuntamento? «Magari tutti gli anziani si innamorassero, l’amore è una cura, a 65, 70, 80 anni. Sempre. Cambia la vita. E non vedo perché si debba continuare ad avere il pregiudizio che l’anziano over 75 è perlopiù solo e depresso. La dignità della persona, la vitalità non si può quantificare con gli anni che si hanno». Si fa sesso, ci si innamora e non solo. Si osano esperienze che prima non si aveva avuto il coraggio di provare, proprio come gli adolescenti. Sorpresa: la fluidità è anche senior. «In età matura, negli ultimi tempi, si tende sempre di più a esplorare nuove esperienze al di là di ogni stereotipo. Ci si sente legittimati a seguire quello che si sente, uscendo dai soliti percorsi. D’altra parte la nostra esperienza umana è così complessa che non si può rimanere sempre gli stessi dal punto di vista emotivo e sessuale», Elisabetta Todaro, sessuologa clinica, psicologa e psicoterapeuta racconta di una maturità sorprendente e anche trasgressiva. «L’orientamento sessuale può essere rimodulato senza che ciò si traduca in un’esperienza traumatica. Sempre più anziani si mettono in ascolto e con sano egoismo fanno quello che credono giusto, seguono le curiosità sessuali senza considerare più quello che gli altri si aspettano».

SEDUZIONE

Piacere e piacersi, a ogni età. Che male c’è? Esprimere la propria femminilità, essere seduttiva anche se gli anni sono tanti e c’è sempre qualcuno che prova a farti vergognare, troppo anziana per truccarti, per vestirti così, per mostrarti esuberante. «La femminilità invece andrebbe espressa a prescindere da tutto, è un valore in ogni fase della vita. E va superato un altro pregiudizio, quello delle donne che per fare sesso con un uomo più giovane devono pagare. Non è così, anche le donne mature possono attrarre trentenni e farli innamorare. E se decidono di pagare, lo fanno, prendono quello che vogliono, con assertività». Come Nancy, simbolo della rivincita del piacere femminile. Over 60, il piacere è tutto vostro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA