Via al count-down per la prova costume: ecco gli esercizi di power body per tonificarsi presto e bene

Via al count-down per la prova costume: ecco gli esercizi di power body per tonificarsi presto e bene
di Maria Serena Patriarca
4 Minuti di Lettura
Mercoledì 26 Maggio 2021, 12:17 - Ultimo aggiornamento: 30 Maggio, 18:27

Maglietta, pantaloncini, scarpe da ginnastica, tappetino e tanta voglia di divertirsi e tenersi in forma: l’ultimo trend per arrivare all’estate, e alla prova costume, toniche e modellate si chiama Power Body, è nato negli Usa ed è ideale per l’allenamento all’aria aperta. Al parco in città, o sulla spiaggia al mare, questo stile di fitness è ottimo per le donne e coinvolge spalle, braccia, addome, gambe, glutei, ovvero tutti i nostri distretti muscolari, stimolando allo stesso tempo il buonumore e la fiducia in sé. Nel Power Body si sintetizza il lavoro della ginnastica funzionale a corpo libero con sequenze in cui si possono utilizzare anche cavigliere, pesetti o elastici. Immaginate una serie di esercizi, magari guidati dalla musica, che sfruttano le potenzialità di dinamicità, resistenza e velocità del corpo per ottenere non solo un consumo calorico ma soprattutto una buona tonicità muscolare: questo è l’effetto del Power Body, che è stato definito una “ginnastica aerobica globale” ad alto impatto.

LA RESPIRAZIONE

L’impegno metabolico è notevole e si ottiene proprio dalla combinazione di tecniche funzionali innovative e mai ripetitive, fitness musicale, arti marziali, atletica. Che sia accompagnato dalla musica, o solo dai suoni della natura se preferite, il successo del Power Body sta nel suo sistema integrato di allenamento multidisciplinare e divertente: qui ginnastica aerobica, condizionamento atletico, arti marziali si fondono con la respirazione naso bocca, in cui si inspira dal naso e si espira dalla bocca. Il risultato è un’attività metabolica aerobica e anaerobica piuttosto intensa (preceduta da un riscaldamento e seguita da una fase di stretching) che garantisce un alto consumo calorico, migliorando il sistema cardiocircolatorio, aumentando la tonicità dei muscoli e favorendo un aspetto fisico più giovane e armonico. «Il Power Body, meraviglioso da praticare all’aperto con la bella stagione, è essenzialmente una ginnastica funzionale, anzi l’ultima frontiera del Functional Training (allenamento funzionale) in cui si completano aerobica ed endurance, ovvero il potenziamento della forza e della resistenza fisica», spiega Valeria Zullo che, oltre che campionessa mondiale di windsurf, è personal trainer e fra le maggiori esperte di Functional Training in Italia. «Il concetto di base è quello dell’Interval Training e il metodo di allenamento è Up and Down, ovvero alterna fasi in piedi e fasi sul tappetino, a seconda dei muscoli su cui si vuole lavorare». I benefici di questa pratica per le donne sono molteplici: si scolpisce il fisico senza però aumentare la muscolatura in maniera massiccia e a livello di “mood” si sprigionano molte endorfine, un bene per alleviare stati di depressione o ansia. «È importante – precisa Zullo – bere bevande a base di sali minerali prima, durante e dopo l’allenamento, perché si suda tanto. È bene anche non arrivare digiune alla pratica, ma mangiare prima pasti leggeri a base di carboidrati o amidi, per bruciare massa grassa e non massa magra. La respirazione è fondamentale, e non bisogna mai andare in apnea durante gli esercizi».

PERSONAL TRAINER

Per avere i massimi benefici dal Power Body sarebbe opportuno iniziare a praticarlo con un istruttore qualificato o con un personal trainer, ed essere costanti nell’allenarsi tre volte a settimana. Si può scegliere se eseguire sequenze Body Fight, dove aumenta l’intensità cardiovascolare grazie a movimenti derivati dalle arti marziali, oppure Body Tone, con coreografie di aerobica e potenziamento muscolare su singole aree del corpo. Per chi invece preferisce concentrarsi sulla parte atletica a corpo libero, l’ideale sono le sessioni Body Fusion.

LA GUIDA

Una sessione di Power Body dura in media 50 minuti: 10 di riscaldamento muscolare, 30 di esercizi e 10 di stretching finale. È bene allenarsi su una superficie compatta (se si è in spiaggia, per esempio, sulla battigia) e indossare scarpe da running con la suola morbida. Ecco nel dettaglio qualche sequenza: per rassodare i glutei potete mettervi supine con le gambe flesse in appoggio e le mani sul girovita (il busto è a terra): muovete su e giù il bacino in 4 serie da 8 ripetizioni ciascuna. Se volete tonificare l’addome, da supine posizionate le gambe semiflesse a 90 gradi rispetto al tronco; mettete le mani dietro la nuca con i gomiti chiusi e fate un crunch (flessione colonna in modo che si stacchi la parte alta della schiena) di spalle e busto sempre in 4 tempi per 8 ripetizioni. Per “scolpire” con grazia cosce e glutei in piedi, con le mani dietro la nuca, eseguite affondi posteriori (alternando gamba destra e sinistra) in 4 serie da 8 ripetizioni ciascuna. Se amate i pesetti per rafforzare le braccia e i glutei potete fare una serie di 10 squat muovendo le braccia alternando il lavoro di bicipiti e tricipiti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA