Autostima e muscoli, il rispetto si conquista anche con un arte marziale

Autostima e muscoli, il rispetto si conquista anche con un arte marziale
di Maria Serena Patriarca
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 21 Aprile 2021, 11:29 - Ultimo aggiornamento: 12 Maggio, 15:00

Anche per l’autostima e la fiducia in sé esiste un allenamento ben preciso: una vera e propria “palestra” che può fortificare le donne di tutte le età nei confronti delle piccole e grandi sfide quotidiane. Paladina di questo metodo è Gabrielle Fellus, istruttrice di sicurezza e Ikmf (International Krav Maga Federation), arte marziale utilizzata come pratica di difesa dall’esercito israeliano. È lei (www.gabriellefellus.it) la prima e sola donna in Italia con il livello di Expert nel Krav Maga. Dalla sua città di base, Milano, si è specializzata nel sostegno a vittime di bullismo e aggressioni, creando il metodo, gestito dall’associazione “I Respect”, con cui ha supportato donne vittime di violenza, minori con problemi di dipendenze, ansia, depressione o disturbi alimentari. «Difendersi non è solo questione di forza fisica e di muscoli, ma implica sviluppare amore verso di sé», ha dichiarato Gabrielle. Il progetto “I Respect” si è diffuso in rete, attraverso videolezioni per donne e uomini di ogni età.

Autrice del libro “La Palestra dell’Autostima”, la Fellus ha lanciato un monito alle donne: smettiamola di commiserarci con frasi tipo «non ce la faccio», e sostituiamole con l’affermazione mentale «ce la faccio, invece». Attraverso esercizi pratici la “palestra dell’autostima” aiuta a gestire il linguaggio del corpo con la postura, e a controllare emozioni come rabbia e paura. «Piano mentale e fisico vanno a braccetto», afferma la Fellus: «lavorando su entrambi si ricostituisce il dialogo tra cervello e corpo». Respirazione e movimenti mirati (da fare anche allo specchio) potenziano l’energia e liberano potenzialità inespresse.

 © RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA