Dieta Michelle Obama, i chili in più e il calo di energia: «Di menopausa si parla troppo poco»

Michelle è passata attraverso la menopausa e la prima ricaduta del “passaggio fisiologico” sono proprio state le braccia

Dieta Michelle Obama, i chili in più e il calo di energia: «Di menopausa si parla troppo poco»
di Anna Guaita
4 Minuti di Lettura
Mercoledì 23 Novembre 2022, 11:55 - Ultimo aggiornamento: 24 Novembre, 16:02

Si erano insediati alla Casa Bianca da poco, gli Obama, era il gennaio del 2009 e subito Michelle provocò un tumulto nazionale. La notte del discorso sullo Stato dell’Unione, si presentò con un abito giallo, senza maniche. Le braccia nude fecero scalpore. Non solo perché nessuna donna le aveva mai osate in un appuntamento così severo e formale, ma soprattutto perché quelle braccia erano straordinariamente asciutte, e muscolose.
In breve le braccia della First Lady divennero l’ossessione di milioni di donne americane, lunghi articoli furono dedicati proprio a loro, le palestre si affrettarono ad aggiungere gli esercizi di Michelle.

 

Da allora però le cose sono cambiate. In questi 13 anni, Michelle è passata attraverso la menopausa e la prima ricaduta del “passaggio fisiologico” sono proprio state le braccia. In una serie di recenti interviste concesse ai media americani in coincidenza con l’uscita del suo nuovo libro, “The Light we Carry”, nonché nel suo podcast, l’ex first lady ha confessato con molto candore di essere ingrassata e di aver perso energia. «Non ero abituata a pesarmi – ha spiegato – Non facevo caso ai numeri. Ma quando entri in menopausa ti succede questo fenomeno, che ti prende di soppiatto, questo subdolo aumento del peso».

Noemi e il body shaming, il racconto a Belve: «Quel confronto con Michelle Hunziker mi ha fatto molto soffrire. Toccai il fondo»


EX PRUSSIANA
 

Davanti all’allargarsi del punto vita, Michelle non ha reagito come avrebbe fatto nel 2009, quando era soprannominata dalle amiche “drillmaster” per la disciplina prussiana con cui ogni giorno si allenava e si teneva in forma. L’ex first lady ha ammesso che ha cambiato la sua routine in palestra: «Un po’ per la menopausa. Un po’ per l’età». Adesso, aggiunge, sente di non potersi più sforzare troppo, anche perché se si strappa un muscolo, le ci vuole molto più tempo per riprendersi. Cerca di accontentarsi. Le piace camminare, muoversi, fare stretching, tenersi in forma senza voler a tutti i costi «battere tutti».
 

Con un pizzico di autoironia, ha aggiunto: «Non sento più il bisogno di avere le braccia come Michelle Obama». In casa veste comoda, con abiti «che cedono e non stringono», e quando deve vestirsi in modo formale spesso rimane delusa perché i capi di una volta le stanno stretti. In compenso è soddisfatta della sua pelle, ancora giovanile, della capigliatura folta, e delle amiche con cui scambia informazioni e incoraggiamento. E ne ha avuto bisogno, quando la menopausa l’ha aggredita con feroci vampate di calore che l’hanno disturbata sia di giorno che di notte. «Ci raccontiamo quel che ci sta succedendo e questo ci tira un po’ su – ha detto nel suo podcast – ma notiamo che si parla troppo poco della menopausa». Michelle, il cui nuovo libro è stato definito una sorta di manuale di istruzioni per vivere meglio, si è posta anche questo come goal: parlarne di più, senza imbarazzo. Il libro, il suo secondo, è uscito negli Usa due settimane fa. Nella versione parlata, è letto da lei stessa. Ed effettivamente è pieno di riflessioni che possono essere di aiuto in un’epoca di divisione, incertezza e paura per il futuro.


IN COPPIA

 

Moglie di un ex presidente ancora molto popolare, che non ha mai fatto mistero di amarla profondamente e di trovarla desiderabile e bella, Michelle è madre di due ragazze di 21 e 24 anni che da poco si sono trasferite a vivere insieme a Los Angeles. Una vita dorata? Ora sì, ammette lei stessa, ma non è stato sempre così. Le durezze, le battaglie, le sofferenze, le ingiustizie dell’infanzia e della gioventù sono state il trampolino per quello che ha ora. A 58 anni lei e 61 lui, quando vedete Barack e Michelle insieme non potete fare a meno di avvertire che tra loro corre ancora una corrente elettrica degna di una coppia trentenne. Una lezione che ha imparato nei 30 anni di matrimonio con Barack, e che cerca di insegnare a tutti i giovani, è di non aspettarsi di condividere sempre tutto equamente: «Ci saranno momenti in cui sarà 70-30, o 30-70. L’importante è che nell’arco di una vita insieme, la media sia 50-50, e che non smettiate mai di parlare e collaborare».

© RIPRODUZIONE RISERVATA