COVID

Nasce segnale internazionale, così è possibile comunicare la violenza domestica in corso

Martedì 16 Marzo 2021
1
Nasce segnale internazionale, così è possibile comunicare la violenza domestica in corso

E' nato un segnale universale per comunicare che c'è in atto una violenza domestica. Si sta diffondendo nel mondo: si tratta di un gesto semplice da fare per richiamare l'attenzione in una situazione di pericolo in casa. In tempi di Covid le violenze entro le quattro mura si sono quadruplicate e spesso le donne non riescono a difendersi nemmeno denunciando la brutalità in corso. #SignalForHelp è l'ashtag che contrassegna il simbolo Internazionale per evidenziare la situazione di pericolo. «Se vedi qualcuno rivolgerti questo strano saluto, chiama subito il 1522».

La violenza domestica di cui sono vittime soprattutto le donne, ma spesso anche i loro figli, negli ultimi tempi segnati dalla pandemia ha fatto registrare, come testimoniano anche i dati Istat, una recrudescenza provocata pure dalla convivenza forzata dei lockdown. Una situazione che molto spesso rende difficile chiedere aiuto.

Alcuni mesi fa ha colpito la presenza di spirito di una ragazza picchiata dal suo compagno che, per mettere fine alle botte, ha usato lo stratagemma di una telefonata per ordinare la pizza, solo che invece che chiamare la pizzeria da asporto dietro l'angolo, ha chiamato la centrale operativa della polizia locale. Gi agenti capendo immediatamente il dramma che era in corso, hanno inviato in loco una pattuglia salvando probabilmente la vita alla giovane. 

Il gesto di allarme internazionale per richiamare i soccorsi è stato inventato e codificato in Canada dalla Canadian Women's Foundation. Quando si vede una donna che alza la mano e con il pollice tocca il palmo e le quattro dita si chiudono, come se fosse un saluto, significa che è in pericolo.


 

Ultimo aggiornamento: 17 Marzo, 14:46 © RIPRODUZIONE RISERVATA