"Arte, sostantivo femminile", 8 protagoniste premiate alla Gnam: da Stefania Auci a Beatrice Rana e Barbara Alberti

La scrittrice Stefania Auci
2 Minuti di Lettura
Venerdì 25 Giugno 2021, 20:36

Dopo un forzato stop dovuto all'emergenza pandemica, torna il 28 giugno, alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea, il consueto Premio Arte: Sostantivo Femminile, cha anche quest'anno premierà otto donne del mondo dell'arte che hanno contribuito a far crescere la cultura in ogni sua forma. Ad essere premiate saranno: la giornalista e scrittrice  Barbara Alberti, la psicoanalista Simona Argentieri, la scrittrice Stefania Auci, l'artista Renata Boero, l'attrice Mariagrazia Cucinotta, la biologa e divulgatrice scientifica Barbara Gallavotti, la pianista Beatrice Rana e la curatrice Dora Stiefelmeier. La cerimonia si svolgerà nella Sala delle Colonne della Galleria Nazionale alle ore 19.00 e a premiare le Signore dell'Arte saranno, tra gli altri, Carlo Fuortes e Costantino D’Orazio. Giunto ormai al tredicesimo anno, il Premio - creato dalla Presidente dell'Associazione Amici dell’Arte Moderna a Valle Giulia, Maddalena Santeroni, e organizzato in collaborazione con la direttrice della Galleria Nazionale Cristiana Collu - vuole essere un riconoscimento per le donne che si distinguono in diversi ambiti della cultura e della creatività, esempi di impegno e successo che sottolineano il contributo femminile in contesti oggi sempre piú ampi. Il Premio è promosso, tra gli altri, dalla società di consulenza strategica Comin & Partners e da Terna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA