Sequestrati 300 ricci a Santa Marinella, sanzione per un pescatore di frodo campano

Venerdì 6 Novembre 2020 di Alessio Vallerga
I ricci sequestrati

Stamani gli uomini dell’Ufficio Locale marittimo della Guardia Cositera di Santa Marinella hanno fermato e sanzionato un pescatore abusivo di ricci di mare proveniente dalla Campania, procedendo al sequestro di circa 300 esemplari di echinodermi.

Durante l’attività di monitoraggio e contrasto alla pesca illegale, i militari della Guardia Costiera hanno individuato il trasgressore intento nell’abusiva attività di pesca nei pressi della passeggiata di Santa Marinella.

Oltre a procedere al sequestro dei ricci di mare e dell’attrezzatura utilizzata, venivano contestate sanzioni amministrative per un totale di 4mila euro relative alla raccolta non autorizzata.

Il pescato, ancora vivo e vitale, veniva successivamente rigettato in mare, arginando in tal modo ulteriori danni al delicato ecosistema marino della costa e tutelando di fatto gli operatori che, autorizzati, esercitano lecitamente e nel pieno rispetto delle risorse la pesca del riccio di mare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA