Rifiuti abusivi a Civitavecchia, già 56 multe

Venerdì 21 Febbraio 2020
Rifiuti, nei primi 50 giorni dell'anno sono state elevate a Civitavecchia 56 sanzioni, di cui ben 20 sopra i 350 euro. Il fenomeno dell'abbandono dei rifiuti in strada è duro da sconfiggere. Sono ancora diversi i civitavecchiesi che preferiscono disfarsi dei rifiuti ingombranti, o comunque non differenziati correttamente, ai bordi delle strade (non solo quelle periferiche), ai piedi di campane del vetro e cestini stradali, o nelle viuzze poco frequentate fuori dal centro abitato. Una cattiva abitudine che, a quanto pare, neppure multe salate riescono a sradicare. Da metà gennaio, la Civitavecchia servizi pubblici ha intensificato i controlli e gli ispettori ambientali quotidianamente monitorano la situazione sia delle utenze domestiche che di quelle commerciali, verificando che all'interno di bidoni e mastelli non ci siano scarti diversi da quelli indicati. E, in questo caso, sembra che le ammende stiano dando i risultati attesi.
«Complessivamente - spiega l'assessore all'Ambiente Manuel Magliani - la percentuale di differenziata è del 70%. Un dato positivo e che ci dà fiducia, anche se l'obiettivo comunque è quello di migliorare». Ora spetterà al neo Cda della municipalizzata studiare nuove strategie per potenziare il servizio, aumentare la percentuale di rifiuti differenziati e incentivare i cittadini a seguire le buone pratiche.  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Traffico e sveglie all’alba: cosa non ci manca dell’uscire di casa

di Veronica Cursi